stabilizzazioni-infermieri,-oss-e-professioni-sanitarie-cgil,-cisl,-uil-e-fials:-“ce-l'abbiamo-fatta”.

Stabilizzazioni Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie. CGIL, CISL, UIL e Fials: “ce l'abbiamo fatta”.

Ci è stato appena comunicato che la Giunta Regionale ha approvato

la deliberazione inerente la stabilizzazione dei precari della sanità pugliese in possesso dei requisiti di cui al D.Lgs 75/2017 c.d. “DECRETO MADIA” (36 mesi di anzianità di servizio al 31/12/2022) e di quelli in possesso dei requisiti di cui all’art. 1 comma 268 della L. 234/2021 c.d. “STABILIZZAZIONE COVID” (18 mesi di servizio al 30/6/2022, di cui almeno 6 nel periodo tra il 31/1/2020 e il 30/06/2022) sia che siano attualmente in servizio sia che siano cessati dal servizio.

La Giunta Regionale ha previsto inoltre la proroga di tutti i contratti a tempo determinato, di coloro i quali non sono in possesso dei citati requisiti di stabilizzazione sino al raggiungimento dei 36 mesi di servizio alle dipendenze degli Enti e Aziende del S.S.R. pugliese.

Esprimiamo grande soddisfazione per la definitiva stabilizzazione dei precari della sanità pugliese in possesso dei requisiti previsti dalla vigente normativa e per la proroga sino a 36 mesi dei precari che invece nono sono attualmente non possono essere stabilizzati.

Si tratta di un traguardo epocale in materia di superamento del precariato in sanità, che ha visto solo queste Segreterie impegnate nella sottoscrizione di uno specifico protocollo di intesa con l’Assessore Palese ed il Direttore del Dipartimento Salute Vito Montanaro il 20 ottobre 2022, proseguito con uno specifico confronto il 2 dicembre 2022.

Un particolare ringraziamento va alla struttura tecnica del Dipartimento della Salute e del Direttore Vito Montanaro che ha egregiamente supportato la Giunta Regionale nella soluzione della vertenza

sul precariato in sanità, garantendo anche per il futuro il funzionamento del S.S.R. attraverso la proroga di coloro i quali non hanno maturato i requisiti per la stabilizzazione.

CGIL/FP

CISL/FP

UIL/FPL

FIALS

La delibera della Regione: LINK

Redazione AssoCareNews.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *