sottoscritto-l'accordo-quadro-tra-questura-e-univpm-–-cronache-ancona

Sottoscritto l'Accordo Quadro tra questura e Univpm – Cronache Ancona

ANCONA – Agevolerà il diritto allo studio degli appartenenti alla Polizia di Stato, già approvato in sede di Senato Accademico

Print Friendly, PDF & Email

Il questore Cesare Capocasa e il Rettore Gian Luca Gregori

E’ stato sottoscritto in questura, dal Magnifico Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Gian Luca Gregori e dal questore Cesare Capocasa, un Accordo Quadro per agevolare il diritto allo studio degli appartenenti alla Polizia di Stato, già approvato in sede di Senato Accademico.

Nell’ambito della più ampia collaborazione già esistente tra i soggetti firmatari, «lo scopo è quello di favorire la formazione accademica – viene spiegato – del personale della questura, attraverso la partecipazione alle attività didattiche istituzionali dell’Università la quale, a sua volta, promuove la propria offerta formativa incentivando le iscrizioni ai propri corsi di studio».

Il Rettore dell’Univpm ha evidenziato come tale accordo rappresenti un modo pragmatico di portare avanti una proficua collaborazione tra istituzioni che hanno una forte convergenza comune in tema di formazione, «E’ la possibilità di andare oltre alcuni ostacoli – ha dichiarato – al fine di soddisfare l’esigenza dare il via ad un percorso di studio».

Il questore ha ribadito l’interesse dell’Amministrazione a favorire e incentivare la formazione accademica del

Il questore Cesare Capocasa e il Rettore Gian Luca Gregori

personale, consentendo la partecipazione a percorsi universitari.

«Avere la possibilità di studiare, di crescere culturalmente, di specializzarsi – ha detto Capocasa -, è un valore aggiunto sia dal punto di vista del singolo, sia per l’Amministrazione nel suo complesso, la quale trae beneficio dalla più alta professionalità e formazione dei suoi appartenenti. Significa, in sostanza, rendersi più rispondenti alle esigenze che il nostro lavoro ci chiama a svolgere».

Il peso di questa Convenzione si misura anche in considerazione dei soggetti destinatari della stessa, ovvero, «oltre agli appartenenti alla questura di Ancona, anche il personale in quiescenza, nonché i loro familiari e conviventi. L’accordo ha durata quinquennale, rendendo la prospettiva interessante e solida, attestazione dell’elevato livello raggiunto dalla formazione specialistica in Polizia, tesa a soddisfare in modo sempre più efficiente le molteplici esigenze della società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *