servizi-sociali:-il-consiglio-comunale-stanzia-120mila-euro-–-cronache-ancona

Servizi Sociali: il consiglio comunale stanzia 120mila euro – Cronache Ancona

FALCONARA – Si tratta di fondi destinati a minori, anziani, disabili e per sostenere le fasce più deboli della popolazione

Print Friendly, PDF & Email

Il vicesindaco di Falconara, Raimondo Mondaini

E’ stata approvata ieri sera dalla maggioranza, all’interno della variazione di bilancio discussa in Consiglio comunale, la previsione di ulteriori risorse per il Welfare che vedono arrivare un tesoretto di 120mila euro per i Servizi sociali. Si tratta di fondi destinati a minori, anziani, disabili e per sostenere le fasce più deboli della popolazione.

«Tale intervento – precisa il vicesindaco di Falconara, Raimondo Mondaini, con delega al Bilancio e ai Servizi sociali – fa seguito alla precedente delibera con la quale si era deciso di ridurre temporaneamente alcuni stanziamenti per finanziare l’aumento vertiginoso degli interessi sui mutui, dopodiché ci siamo subito attivati per reperire nuovi fondi finalizzati soddisfare le esigenze evidenziate dall’Ufficio. In particolare – spiega -, sono stati incrementati i capitoli relativi ai minori in comunità, agli affidi familiari ed all’integrazione delle rette delle strutture per anziani e disabili, per un totale di oltre 91mila euro. Inoltre – continua -, è stato costituito un fondo di circa 27mila euro che verranno utilizzati per erogare contributi alle fasce più deboli con modalità che verranno definite a breve, anche sentite le organizzazioni sindacali che avevano chiesto un coinvolgimento su queste tematiche».

Mondaini aggiunge che «la polemica sorta in passato, credo possa considerarsi completamente superata sebbene resti il rammarico per il tentativo di un uso strumentale di questi temi in concomitanza della recente campagna elettorale, nonostante la piena disponibilità che credo di aver sempre dimostrato nel fornire ampie spiegazioni a chiunque avesse avuto il buon senso di chiederle prima di alzare i toni della discussione».

Nella stessa seduta di ieri sera è stato inserito a bilancio il finanziamento di 1,57 milioni di euro, arrivato con i fondi del Pnrr, per la ristrutturazione della scuola dell’infanzia Peter Pan, comunicato dal Governo il 24 novembre scorso.

L’immobile sarà destinato ad accogliere l’asilo nido La Sirenetta, ora ospitato in locali in affitto. L’immobile, della superficie totale di 1.200 metri quadri, si apre su via Leopardi e si sviluppa su tre livelli. I lavori garantiranno il consolidamento strutturale dell’edificio, il suo efficientamento energetico e una suddivisione più razionale degli spazi. Internamente la scuola manterrà al piano terra quattro aule, bagni per i bambini e servizi igienici per il personale, mentre al piano seminterrato saranno ricavati locali di servizio. Il primo piano sarà destinato all’accoglienza e al ricevimento dei genitori. Sarà migliorato l’accesso al cortile interno, un grande spazio verde di oltre 300 metri quadri da utilizzare per le attività all’aperto. È prevista la realizzazione di 3 classi per i medi/grandi e una per i piccoli.

Pnrr: arrivano 1,57 milioni per ristrutturare la scuola Peter Pan

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *