samb-cynthialbalonga,-la-preview-del-match.-i-laziali-sono-ancora-alla-ricerca-della-prima-vittoria-–-riviera-oggi

Samb-Cynthialbalonga, la preview del match. I laziali sono ancora alla ricerca della prima vittoria – Riviera Oggi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Verso la Cynthialbalonga, con la fiducia che solo una vittoria convincente può dare: la squadra di Genzano di Roma sarà la seconda avversaria della Samb nel Girone F della Serie D 2022-23, la prima in stagione a calcare il rettangolo di gioco del Riviera delle Palme.

I rossoblù hanno esordito con una vittoria per 3-1, ottenuta a Civitanova contro il Montegiorgio. Il match è stato impreziosito da una super prestazione di Cardella, che ha dato il suo contributo in ciascuna azione da gol della Samb, chiudendo la partita con una perla dalla lunghissima distanza. Mister Sante Alfonsi può essere senz’altro soddisfatto anche dei nuovi acquisti Proia e Chinellato, partiti entrambi con il piede giusto in campionato.

I problemi fisici rimediati da alcuni giocatori non preoccupano particolarmente il fisioterapista Marco Minnucci: »La squadra ha fatto un periodo di preparazione intenso e ne siamo usciti bene senza tanti problemi» – ha spiegato in settimana Minnucci – «Lulli e Migliorini hanno avuto dei risentimenti muscolari, mentre Vita ha un problema alla caviglia ma contiamo di rimetterli in sesto per domenica. Sta procedendo bene il recupero di Luccarini e pensiamo di rimetterlo in campo per la prossima settimana».

La squadra laziale, invece, si presenterà in Riviera con due ex, entrambi in rossoblù nel corso dell’ultima stagione disputata: si tratta di Daniele Ferri Marini e Davide Buono. Altro giocatore importante della formazione dei Castelli Romani è il trequartista Mirko Giacobbe, acquistato dal Legnago. Gli uomini di mister David D’Antoni hanno esordito con una sconfitta di misura, rimediata domenica scorsa all’Abbatini di Genzano, contro la Vigor Senigallia. Decisivo il gol segnato dall’albanese Kerjota, che ha regalato i tre punti alla neopromossa formazione marchigiana con un’iniziativa personale in velocità che ha sorpreso la difesa dei padroni di casa. Il match è stato comunque foriero di occasioni per entrambi gli schieramenti, e la squadra del patron Bruno Camerini può comunque guardare al futuro con discreto ottimismo nonostante il risultato.

«Rivedendo la partita, rimane la sensazione che potessimo meritare qualcosa di più a livello di risultato» – ha dichiarato mister D’Antoni – Ma nessuno qui è soddisfatto di ciò che siamo riusciti a esprimere in queste prime due gare ufficiali. La società ha messo in piedi una rosa e uno staff con qualità importanti e si deve cercare di fare meglio. Fortunatamente siamo ancora a settembre e possiamo dire ancora la nostra in questo campionato, ma bisogna fare qualcosa di diverso in primis sotto l’aspetto della gestione delle partite. In questo momento paghiamo i particolari, quindi dobbiamo stare più attenti e concentrati e far valere la qualità dei nostri calciatori. In questo periodo è difficile trovare squadre già al top, comunque la mezz’ora finale del match di domenica ha visto il nostro gruppo finire in crescendo. Rimango convinto del valore di questa rosa perché sono stati scelti giocatori che conoscono bene questa categoria e anche quelle superiori. Ora c’è da diventare una squadra, bisogna farlo nel minor tempo possibile». 

Riguardo la partita di San Benedetto, l’allenatore laziale ha affermato: “Sicuramente (la Samb, ndr) è la squadra accreditata alla vittoria del girone visto il blasone e il mercato fatto. Una compagine che ha mantenuto l’ossatura della rosa con cui hanno vinto i play off, sostenuta da una piazza che merita categorie superiori. Ma noi dobbiamo cercare di essere meno preoccupati e di esprimere le nostre qualità: sono loro che devono avere la pressione maggiore. Siamo convinto di avere tutte le qualità per fare una grande partita, ma c’è da fare qualcosa di diverso rispetto ai primi due match»

Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.