rischio-terremoto,-conferenza-dell’ufficio-scolastico-regionale-–-marche-notizie

Rischio terremoto, conferenza dell’Ufficio scolastico regionale – Marche Notizie

L’occasione è stata inoltre utile per meglio definire i comportamenti che le scuole devono porre in essere

Il comune di Arquata del Tronto (AP) dopo il terremoto del 24 agosto 2016

Scuola. “Rischio terremoto”: una conferenza di servizio con tutti i capi d’istituto sulla pianificazione comunale di protezione civile organizzata dall’Ufficio scolastico regionale con la Regione Marche

Si è tenuta nei giorni scorsi la conferenza di servizio convocata in modalità telematica dall’Ufficio scolastico regionale per fare un focus sul “rischio terremoto” con i dirigenti scolastici e i coordinatori didattici di tutte le scuole statali e paritarie marchigiane in collaborazione con i responsabili del Servizio di Protezione civile della Regione Marche e dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Nel corso dell’incontro è stata illustrata la sequenza storica degli eventi sismici verificatisi nella regione e le specificità delle singole aree, anche in rapporto all’aspetto della qualità dell’edilizia pubblica e privata, e approfondita la tematica centrale della pianificazione comunale di protezione civile.

Su quest’ultimo aspetto è stato presentato “Q-map”, il portale dei rischi naturali che raccoglie, tra l’altro, i link delle pagine web dove sono pubblicate le pianificazioni dei Comuni della regione Marche.

È stato infine ripercorsa l’esperienza della campagna “Io non rischio” promossa dalla Direzione protezione civile e sicurezza del territorio della Regione Marche e presentata l’edizione speciale “Terremoto” in programma per il 17 e 18 dicembre prossimi e il progetto “Io non rischio a scuola”

L’occasione è stata inoltre utile per meglio definire i comportamenti che le scuole devono porre in essere in caso di evento calamitoso e le informazioni da rendere disponibili agli utenti delle stesse scuole attraverso i siti istituzionali che saranno pertanto aggiornati per tale scopo.

Da

Ufficio Scolastico Regionale

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *