premio-vallesina,-le-eccellenze-del-territorio-si-celebrano-al-pergolesi-di-jesi.-ecco-chi-sono-–-centropagina

Premio Vallesina, le eccellenze del territorio si celebrano al Pergolesi di Jesi. Ecco chi sono – CentroPagina

JESI – Innocenzo Salvatore Carbone, presidente, amministratore delegato e socio dell’azienda Lazzerini di Monsano, per la categoria “Professioni”; il coreografo jesino Luca Silvestrini, attivo sulla scena nazionale e internazionale per la “Cultura”; Giulia Bolsi, di Monte Roberto, ingegnera meccanica che ha collaborato e sta collaborando a progetti relativi a gasdotti in buona parte del bacino del Mediterraneo per la “Ricerca”; l’azienda jesina Clabo Spa, leader nel settore delle vetrine refrigeranti per esposizione con clienti come Nestlè, Venchi e i parchi di divertimento Disney per la “Imprenditoria”; la sedicenne Valentina Bivona di Santa Maria Nuova, attrice e modella fra i “Giovani emergenti”. E poi il Premio speciale alla scuola jesina IIS “Galileo Galilei”, alla luce dell’impegno nel campo della internazionalizzazione e della promozione della sostenibilità ambientale e per i rapporti allacciati in tal senso ai quattro angoli del mondo. Saranno loro, in una serata speciale il prossimo 27 dicembre (ore 21) al Teatro Pergolesi di Jesi, a ricevere il Premio Vallesina 2022. L’annuncio all’interno delle Sale Pergolesiane, ad opera del presidente del Premio Roberto Campelli, sindaco di Monsano, e della componente della commissione aggiudicatrice Tiziana Tobaldi (assessora uscente al Comune di Maiolati Spontini).

«Commissione che ringrazio per il lavoro che svolge, delicato e difficile: non è mai semplice scegliere fra tante eccellenze – ha detto Campelli – questa edizione, che torna in presenza (causa Covid si era svolta a distanza la premiazione dello scorso anno, nda), è stata travagliata. Doveva tenersi a Maiolati Spontini ma per le vicissitudini occorse all’amministrazione non c’è più stata la possibilità. Ringraziamo la Fondazione Pergolesi Spontini, per lo svolgimento qui al Pergolesi della premiazione, e il Comune di Jesi che dal prossimo anno tornerà a fare parte del Premio, che intende riconoscere il meglio della Vallesina nel mondo».

Il 27 dicembre la consegna dei riconoscimenti ai premiati sarà scandita, illustra Luca De Minicis della direzione artistica, dai momenti musicali e di riflessione affidati alle voci di Luca Violini e della cantante Linda Valori con il Daura Cielarko Trio composto da Roberto Lucanero a fisarmonica e organetto, Antonio Stragapede a chitarra e mandolino, Gabriele Pesaresi al contrabbasso. «ll ricavato della serata (biglietti a 30 euro, presso la biglietteria del Pergolesi o il circuito Viva Ticket, nd) è destinato in beneficenza– ricorda Campelli – alla associazione Solidarietà in Vallesina, che supporta le Caritas del territorio. Come Comune di Monsano, sarà anche l’occasione per la consegna della cittadinanza benemerita al dottor Massimo Clementi, virologo e direttore del laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Ospedale San Raffaele di Milano, che a Monsano è nato e ha iniziato da bambino il percorso di studi, rimasto sempre legato a quella che è casa sua».

Spiega Tiziana Tobaldi: «Lazzerini, di cui Innocenzo Salvatore Carbone è presidente, a.d. e socio, produce 120mila sedili l’anno, con cento dipendenti nella sede di Monsano, 60 in Australia e 15 negli Stati Uniti. Luca Silvestrini ha ottenuto numerosi premi e instaurato collaborazioni internazionali, occupandosi anche di progettualità che coinvolgono con l’arte e la danza adolescenti a rischio. Giulia Bolsi, dopo essersi occupata fra le altre cose dell’Adriatic Link che trasporta gas dal Caspio, ora è manager in Egitto ad Alessandria, responsabile per la sua azienda del settore dei subappalti nelle costruzioni. Clabo Spa, storia imprenditoria pluridecennale, occupa 360 persone ed ha clienti in 95 Paesi, col 65% del suo fatturato che le deriva dall’estero. Valentina Bivona, già da bambina, ha fatto moda e preso parte ad occasioni di formazione presso la scuola di cinema di Roma, ha avuto ruoli in film come “Ti proteggerò” o “Farfalle nel buio” e a fiction come “Non è stato mio figlio” con Gabriel Garko e Stefania Sandrelli”. L’IIS Galilei, coi suoi 900 studenti, è scuola all’avanguardia, nella sua attenzione strategica a temi come l’internazionalizzazione e la sostenibilità, prima a instaurare un consolidato legame di collaborazione con un liceo della Corea del Sud». A condurre dal palco la serata del 27 dicembre, voce e volto di Paolo Notari.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *