per-l’ancona-un-centro-sportivo-a-pochi-passi-dallo-stadio-del-conero

Per l’Ancona un centro sportivo a pochi passi dallo Stadio Del Conero

I tifosi dell’Ancona

 

Un centro sportivo con vista sullo Stadio del Conero. E’ il progetto che sta portando avanti l’US Ancona e al centro dell’incontro avvenuto venerdì mattina tra l’amministrazione comunale e la dirigenza biancorossa. Al meeting, tenutosi in municipio, hanno partecipato il presidente onorario Mauro Canil, gli amministratori delegati Roberta Nocelli, Roberto Ripa, il consigliere Tonino Postacchini, il sindaco Valeria Mancinelli, l’assessore allo Sport Andrea Guidotti e tutti rappresentanti degli uffici preposti. Dopo l’incontro, il club biancorosso ha deciso di inoltrare all’amministrazione comunale la lettera di manifestazione d’interesse per l’acquisto dei terreni.

E’ iniziato, di fatto, l’iter amministrativo per costruire l’impianto nella zona di Passo Varano non distante lo Stadio Del Conero. L’obiettivo è quello di realizzare all’interno dell’area quattro campi da calcio, di cui due per l’allenamento della prima squadra e due destinati ai ragazzi ed alle squadre giovanili, tutti i necessari servizi connessi all’uso dei campi, compresi spogliatoi e tribune, spazi per la preparazione atletica al coperto, alloggi per gli atleti, mensa refettorio, sala convegni e conferenze, sala stampa, spazi per la fisioterapia ed anche un albergo a completamento di quanto la cittadella sportiva potrà offrire. Il training center, al centro del progetto del presidente Tiong, sorgerà su sette ettari. Per il conseguimento dell’area non servirà solamente il parere comunale, ma occorrerà ricevere anche quello della Regione Marche, della Provincia e di altri enti coinvolti.

«Siamo molto fiduciosi sul buon esito dell’operazione – aveva detto Roberto Ripa al termine del summit con l’amministrazione -, mi auguro che anche gli enti coinvolti, possano apprezzare la bontà dell’operazione che abbiamo messo in piedi. Sarà un’opera bellissima che sarà inserita al meglio, in totale rispetto dell’ambiente e della natura. Mi preme ringraziare infine la grandissima sensibilità e disponibilità che il Comune di Ancona ci ha mostrato ancora una volta».

(Redazione CA)

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.