pallavolo,-la-med-store-macerata-ha-chiuso-una-settimana-con-3-amichevoli-–-centropagina

Pallavolo, La Med Store Macerata ha chiuso una settimana con 3 amichevoli – CentroPagina

Test a Ortono per la Med Store Macerata

MACERATA – Prima la Vigilar Fano poi i Campioni d’Italia della Cucine Lube anche se a roster ridotto e infine la trasferta di Ortona. Tre test in una settimana per la Med Store Tunit Macerata per migliorare l’amalgama di un roster con tante novità e gestire le difficoltà di affrontare avversari di alto profilo.

Prosegue la preparazione della squadra biancorossa che vede avvicinarsi l’inizio del nuovo campionato di Serie A3.

Al Banca Macerata Forum i biancorossi si sono imposti per 3 a 0 su Fano, al termine di una gara combattuta ma che i padroni di casa hanno sempre avuto sotto controllo. A scorgere il tabellino spiccano i 13 punti dell’opposto Morelli che dimostra di non aver perso il feeling con l’attacco.

Poi i biancorossi hanno fatto visita all’Eurosuole Forum di Civitanova. Contro una Lube che ha schierato il campione del mondo Bottolo ma non ancora Anzani e Balaso. Il match si chiude 3-1 per i cucinieri ma le indicazioni positive sono state molte per Gulinelli col polacco Wawrzynczyk miglior marcatore maceratese.

Per chiudere la settimana intensa sabato ad Ortona contro la Sieco Service la squadra di Gulinelli ha perso in 4 set al termine di una partita molto equilibrata.

Il gruppo sta lavorando molto sulla condizione atletica. Gianluca Paolorosso, Preparatore Atletico della Med Store Tunit Macerata, spiega il lavoro fatto nelle prime settimane di preparazione: «Quest’anno abbiamo diversificato il lavoro di preparazione, dividendoci tra gli allenamenti in palestra, quelli in spiaggia e in piscina e infine quelli al Banca Macerata Forum. Abbiamo curato in modo particolare i carichi fisici pesanti e cercato di preparare i giocatori sul salto per avvicinarli al meglio alle sessioni in palestra e poi sul campo da gioco. Sicuramente le prime settimane sono state intense, da dopo quest’ultima in cui la squadra è impegnata con diverse amichevoli, cominceremo ad allenarci seguendo gli stessi ritmi che avremo nel corso del campionato. Nonostante le diverse partite ravvicinate abbiamo continuato ad allenarci duramente, è normale quindi che la squadra soffra un affaticamento», ha concluso il preparatore.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.