No Green Pass, due giorni di manifestazioni

no-green-pass,-due-giorni-di-manifestazioni

La manifestazione del 24 luglio dei No Green Pass

 

Green Pass obbligatorio, due giorni di manifestazioni nel capoluogo dorico. Ad Ancona anche lo sciopero indetto da F.I.S.I., Federazione italiana Sindacati Intercategoriali. Una prima manifestazione dovrebbe tenersi il 15 ottobre, giorno d’entrata in vigore dell’obbligatorietà della certificazione verde nei luoghi di lavoro, davanti alla Prefettura, in piazza del Plebiscito. Poi, il 16 ottobre, come di consueto ci sarà il solito presidio in centro del movimento anti Green Pass che ormai dallo scorso luglio organizza sit-in tra piazza Cavour e piazza Roma. In quest’ultimo luogo alle 15.30 di sabato è in programma il No Paura Day, sempre per protestare contro le decisioni del Governo centrale. Le manifestazioni sono state al centro del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica che si è tenuto questa mattina in Prefettura. Particolare attenzione al porto, anche a seguito della minaccia di sciopero dei lavoratori di Trieste. Proprio oggi, il segretario della Fiom Tiziano Beldomenico ha riferito che al cantiere navale almeno 500 persone non sono vaccinate. Una situazione che potrebbe creare criticità, tanto che il sindacalista ha chiesto un incontro urgente al prefetto Darco Pellos. Il 16, sempre in tema di manifestazioni, è prevista a Roma una mega manifestazione indetta in piazza San Giovanni dalla Cgil – affiancata da Cisl e Uil – per chiedere lo scioglimento dei gruppi neofascisti. Pullman in partenza anche dalle Marche.

 

Green Pass obbligatorio: «Al cantiere navale 500 persone non vaccinate»

Cgil dopo l’assalto subito: «Travolgente la solidarietà ricevuta»

L’articolo No Green Pass,
due giorni di manifestazioni
proviene da Cronache Ancona.