nicolo,-oss:-“noi-operatori-socio-sanitari-assunti-con-contratto-cococo-fuori-dalla-stabilizzazione,-perche?”.

Nicolò, OSS: “noi Operatori Socio Sanitari assunti con contratto Co.Co.Co. fuori dalla stabilizzazione, perché?”.

Buonasera Direttore,

mi chiamo Nicolò Seminara, sono un Operatore Socio Sanitario (OSS) con contratto CO.CO.CO., in servizio al Civico di Palermo. Pur avendo lavorato per 18 mesi e più, in quanto Co.Co.Co., io come i tanti miei colleghi non rientriamo nella stabilizzazione.

Perché? Come mai? Anche noi abbiamo lavorato nel periodo COVID! Anche noi ci siamo beccati il COVID.

Mi sapete dare delle risposte? Anche noi siamo precari.

Grazie sempre.

Buon lavoro.

Nicolò Seminara, OSS

_____________________________

Carissimo Nicolò,

purtroppo il suo non è l’unico caso, in Puglia ad esempio vi sono gli Infermieri di Famiglia assunti durante la Pandemia Covid che ora rischiano di rimanere a casa e di non essere stabilizzati. Nella stessa situazione vi sono altri colleghi OSS, Infermieri e Professionisti Sanitari di altre discipline. Purtroppo la norma in materia è lacunosa e interpretabile. Molte Regione e ASL hanno inteso che per essere stabilizzati con i 18 mesi Covid (maturati entro il giugno 2022) bisognava essere assunti a tempo determinato da avviso pubblico o da graduatoria concorsuale. Purtroppo contratti come il Co.Co.Co. o la Partita IVA non rientrano nella categoria dei lavori subordinati. Non appena ne sapremo di più la informeremo puntualmente. Nel frattempo continui a seguirci.

Angelo Riky Del Vecchio, Direttore Quotidiano Sanitario Nazionale AssoCareNews.it

_____________________________

Leggi anche:

Infermieri di Famiglia mandati a casa in Puglia. Furono assunti come Co.Co.Co. e non possono essere stabilizzati.

AVVISO!!!

Redazione AssoCareNews.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *