multe-record,-incasso-destinato-alla-sicurezza-stradale-–-cronache-ancona

Multe record, incasso destinato alla sicurezza stradale – Cronache Ancona

ANCONA – Per legge il 50% delle entrate da contravvenzioni al Codice della Strada sarà investito nel miglioramento delle strade, nell’assunzione di agenti a tempo determinato e nel potenziamento dei sistemi di rilevazione delle violazioni. Il Comune tuttavia prevede di incassare solo il 60% delle sanzioni emesse. Bambini ucraini: scuole e servizi gratuiti per tutto l’anno scolastico

Print Friendly, PDF & Email

I controlli della Polizia locale di Ancona (foto d’archivio)

di Antonio Bomba

Nei giorni scorsi la giunta comunale di Ancona ha deliberato diversi provvedimenti, molti dei quali dovranno essere poi approvati dal Consiglio comunale.

Anzitutto le modifiche al ‘Documento unico di programmazione’ triennale, che dovrà essere votato favorevolmente entro il prossimo 31 dicembre dall’assemblea cittadina. Nel Dup è di particolare interesse il ramo multe stradali. Moltiplicatesi come mai visto prima nel nostro Comune nel corso dell’anno che sta per terminare dopo che, già nel 2021, le contravvenzioni avevano raggiunto cifre record. Numeri frutto principalmente della sosta selvaggia e del non rispetto dei limiti di velocità a cui il governo cittadino ha deciso di rispondere da un paio d’anni a questa parte con una sorta di tolleranza-zero tanto era grave e considerato il problema.

Partiamo quindi subito con il dire che il Comune, nella proposta di schema di Bilancio di Previsione 2023/2025, dei quasi 7 milioni e 483 mila euro previsti come incasso da infrazioni al Codice della Strada conta però di riscuoterne solo il 60%, al netto del Fondo dei crediti di dubbia e diffìcile esazione (dove finiscono tributi e contravvenzioni degli enti locali non pagati dai contribuenti morosi). Dei 4.457.368,18 euro che ci si prefigge di incassare pertanto, il 50% obbligatoriamente deve essere reinvestito in sicurezza stradale. Tra le tante voci in cui verranno destinati i quasi 2.25milioni svettano gli oltre 370mila euro destinati all’accertamento e al potenziamento dei sistemi di rilevazione delle violazioni al Codice della Strada. In essa è compresa l’assunzione di personale a tempo determinato che peserà per 44.870euro. La voce più corposa era e resta la riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione. Ma soldi verranno spesi anche per migliorare il parco automezzi della Polizia locale ed in tecnologia ed apparecchiature idonee al rilievo delle contravvenzioni. Ma tante altre sono le voci in cui i soldi delle multe finiranno stando alle tabelle decise e deliberate dalla giunta.

Il Comune di Ancona

Altro provvedimento da segnalare da parte della giunta, la completa esenzione da ogni pagamento concessa ai bambini ucraini e alle loro famiglie, e più in generale dei rifugiati che ne richiedano la fruizione, di tutti i servizi educativi e scolastici offerti dal comune di Ancona, con particolare riferimento ai nidi d’infanzia, tempo per le famiglie, refezione scolastica e trasporto scolastico. Ciò in base al principio di solidarietà e nella piena attuazione dello status di rifugiato riconosciuto anche nel nostro paese. Unica condizione il limite dei posti disponibili che resta quello programmato prima che la guerra avesse inizio. Gratuitamente verranno dunque concessi anche tutti i servizi correlati, come mensa e scuolabus. Il tutto è stato approvato dalla giunta ad ampia maggioranza. Il provvedimento è stato reso valido per l’anno scolastico in questione 2022-2023 e non dovrà passare per il Consiglio comunale. Costi aggiuntivi per i contribuenti? Zero in base a bilanci e previsioni comunali, visto che il tutto rientra ampiamente nei budget di spesa già previsti e stanziati per il settore scuola e relativi trasporti e nessun posto extra è stato previsto per loro.

L’andamento previsto nel Dup 2022/2024 del Comune di Ancona delle entrate derivanti da attività di controllo e repressione di irregolarità ed illeciti

La previsione delle entrate da sanzioni amministrative nella nota integrativa al Bilancio di previsione 2023-2025 approvata dalla Giunta di Ancona, al voto del Consiglio comunale

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *