mucca-in-fuga-abbattuta-all’alba

Mucca in fuga abbattuta all’alba

(foto d’archivio)

 

E’ finita con un colpo di fucile, sparato questa mattina alle prime luci dell’alba nella campagna di San Paterniano, la fuga della mucca scappata due mesi fa da una stalla di Osimo. In esecuzione dell’ordinanza sindacale che la riteneva pericolosa per la pubblica incolumità, l’operazione per questioni di sicurezza è stata portata a termine dagli agenti della Polizia provinciale prima che la frazione osimana si svegliasse ed i volumi di traffico cominciassero ad aumentare su via Chiaravallese, la Sp5. Sul posto è intervenuto anche un veterinario per autorizzare la rimozione della carcassa e avviarla al mattatoio per la macellazione a spese del proprietario. Una vicenda che ha diviso l’opinione pubblica sul destino già segnato per l’animale. La bovina di 450 chili da macello, a fine marzo era riuscita a allontanarsi dal perimetro dell’azienda agricola dove era in custodia e a muoversi in libertà  su terreni non recintati a margine della strada provinciale  che collega Osimo a Offagna e Polverigi. Da quel momento ha vagato per campi cambiando spesso posizione geografica e sono stati vani tutti i tentativi di catturarla anche con l’aiuto di veterinari. Fino a stamattina quando sulla vicenda sono scorsi i titoli di coda con la parola fine.

 

Mucca fugge dalla stalla e vaga per campi: scatta l’ordinanza per abbatterla

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.