marte-perseverance-trova-rocce-con-molecole-organiche.-nasa,-potrebbe-essere-prova-di-vita-passata-–-agenpress

Marte. Perseverance trova rocce con molecole organiche. Nasa, potrebbe essere prova di vita passata – Agenpress

AgenPress – Il rover Perseverance della NASA è nella sua seconda campagna scientifica , raccogliendo campioni di carote di roccia da caratteristiche all’interno di un’area a lungo considerata dagli scienziati una delle migliori prospettive per trovare segni di antica vita microbica su Marte. Il rover ha raccolto quattro campioni da un antico delta del fiume nel cratere Jezero del Pianeta Rosso dal 7 luglio, portando il conteggio totale di campioni di roccia scientificamente convincenti a 12.

“Abbiamo scelto il cratere Jezero per Perseverance da esplorare perché pensavamo che avesse le migliori possibilità di fornire campioni scientificamente eccellenti – e ora sappiamo di aver inviato il rover nella posizione giusta”, ha affermato Thomas Zurbuchen, amministratore associato della NASA per la scienza a Washington. “Queste prime due campagne scientifiche hanno prodotto un’incredibile varietà di campioni da riportare sulla Terra mediante la campagna Mars Sample Return “.

Largo ventotto miglia (45 chilometri), il cratere Jezero ospita un delta, un’antica caratteristica a forma di ventaglio che si è formata circa 3,5 miliardi di anni fa alla convergenza di un fiume marziano e di un lago. Perseverance sta attualmente studiando le rocce sedimentarie del delta, formate quando particelle di varie dimensioni si sono depositate nell’ambiente un tempo acquoso. Durante la sua prima campagna scientifica , il rover ha esplorato il fondo del cratere, trovando roccia ignea , che si forma in profondità nel sottosuolo dal magma o durante l’attività vulcanica in superficie.

“Il delta, con le sue diverse rocce sedimentarie, contrasta magnificamente con le rocce ignee – formate dalla cristallizzazione del magma – scoperte sul fondo del cratere “, ha affermato lo scienziato del progetto Perseverance Ken Farley del Caltech a Pasadena, in California. “Questa giustapposizione ci fornisce una ricca comprensione della storia geologica dopo la formazione del cratere e una serie di campioni diversi. Ad esempio, abbiamo trovato un’arenaria che trasporta grani e frammenti di roccia creati lontano dal cratere Jezero e un’argilla che include composti organici intriganti”.

Le molecole organiche sono costituite da un’ampia varietà di composti costituiti principalmente da carbonio e di solito includono atomi di idrogeno e ossigeno. Possono contenere anche altri elementi, come azoto, fosforo e zolfo. Mentre ci sono processi chimici che producono queste molecole che non richiedono vita, alcuni di questi composti sono i mattoni chimici della vita. La presenza di queste molecole specifiche è considerata una potenziale biofirma, una sostanza o struttura che potrebbe essere la prova della vita passata ma potrebbe anche essere stata prodotta senza la presenza della vita.

Nel 2013, il rover Curiosity Mars della NASA ha trovato prove di materia organica in campioni di polvere di roccia e Perseverance ha già rilevato sostanze organiche nel cratere Jezero . Ma a differenza di quella precedente scoperta, quest’ultima scoperta è stata effettuata in un’area in cui, in un lontano passato, sedimenti e sali si erano depositati in un lago in condizioni in cui la vita avrebbe potuto esistere. Nella sua analisi di Wildcat Ridge, lo strumento SHERLOC ha registrato le rilevazioni organiche più abbondanti sulla missione fino ad oggi.

“In un lontano passato, la sabbia, il fango e i sali che ora compongono il campione di Wildcat Ridge sono stati depositati in condizioni in cui la vita avrebbe potuto potenzialmente prosperare”, ha affermato Farley. “Il fatto che la materia organica sia stata trovata in una tale roccia sedimentaria – nota per la conservazione di fossili di vita antica qui sulla Terra – è importante. Tuttavia, per quanto capaci siano i nostri strumenti a bordo di Perseverance, ulteriori conclusioni su ciò che è contenuto nel campione di Wildcat Ridge dovranno aspettare fino al suo ritorno sulla Terra per uno studio approfondito nell’ambito della campagna Mars Sample Return dell’agenzia.

Related Posts