malore-in-casa,-e-morto-carlo-pesco:-«sempre-pronto-a-mettersi-al-servizio-della-comunita»-–-cronache-ancona

Malore in casa, è morto Carlo Pesco: «Sempre pronto a mettersi al servizio della comunità» – Cronache Ancona

CAMERANO – Inutili i soccorsi del 118 nel tardo pomeriggio di oggi per l’ex sindaco di 74 anni che aveva guidato il paese per due mandati amministrativi dal 1997 al 2006. Era stato anche un apprezzato docente di filosofia e direttore diocesano della Caritas di Ancona-Osimo. La camera ardente, allestita alla Fondazione Ceci, sarà aperta domani alle visite

Print Friendly, PDF & Email

Carlo Pesco

Cordoglio e sgomento a Camerano per la morte improvvisa di Carlo Pesco, sindaco del paese per due mandati amministrativi dal 1997 al 2006, avvenuta nel tardo pomeriggio di oggi. Intorno alle 19 sono stati inutili i soccorsi dei sanitari del 118 arrivati nell’abitazione di via Galletto dove il 74enne, dopo aver accusato un malore fulminante, è andato in arresto cardio-circolatorio ed è deceduto sotto gli occhi dei familiari. Pesco, ormai in pensione da qualche anno , era stato anche un apprezzato e amato docente di filosofia del liceo Campana di Osimo. Impegnato e molto attivo negli scout, aveva inoltre ricoperto l’incarico di direttore della Caritas diocesana di Ancona-Osimo dal 2013 al 2018.  Lascia nella sofferenza la moglie e due figli.

«L’intero Comune di Camerano vuole esprimere le più sentite condoglianze alla famiglia di Carlo Pesco, che è venuto a mancare oggi. – scrivono l’attuale sindaco Oriano Mercante, gli assessori ed i consiglieri comunali – Ci uniamo alla famiglia in questo doloroso momento con commozione e affetto. Ciao Carlo, grazie di tutto, ci mancherai». Parole di affetto alla quali si sono unite quelle del Gruppo consiliare di opposizione ‘Nuovamente Camerano’ che ha voluto ringraziare l’ex primo cittadino, sostenuto dal centrosinistra «per l’impegno e la dedizione che ha sempre mostrato e testimoniato nel suo decennale mandato amministrativo».

Tra i tanti messaggi di condoglianze giunti alla famiglia Pesco anche quello di Simone Pugnaloni. «Dolore immenso per la prematura scomparsa di Carlo Pesco. – scrive il silndaco di Osimo – Mi unisco nel dolore alla famiglia ed esprimo le piu’ sentite condoglianze ai famigliari. Un grande uomo, umile, disponibile , altruista sempre pronto a mettersi al servizio degli altri. Lo ricordo da ex sindaco della sua citta’ e quale direttore della Caritas. Ad Osimo inaugurammo insieme l’Emporio solidale a servizio dei meno abbienti» Anche la Caritas diocesana ha ricordato Carlo Pesco come «uomo di grande fede, sempre pronto a mettersi al servzio dei poveri e della chiesa e della comunità in tanti ambiti. Ci stringiamo in preghiera con quanti l’hanno conosciuto e amato». E così Marino Cesaroni, direttore del periodico della Diocesi di Ancona-Osimo. «Purtroppo nel pomeriggio ci ha improvvisamente lasciato, colpito da infarto, Carlo Pesco, insegnante di filosofia, sindaco di Camerano e direttore della Caritas. Condoglianze alla famiglia e il ricordo nella preghiera».

La camera ardente sarà allestita nei locali della Fondazione Ceci di Camerano, aperta alla visite dal primo pomeriggio di domani. La data dei funerali non è stata ancora fissata.

Spesa ‘pagata’ dalla solidarietà, inaugurato l’emporio Caritas

Giornata mondiale dei poveri: a Osimo le tende del Silenzio e dell’Ascolto

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *