la-videx-yuasa-cade-a-cantu,-i-quarti-di-coppa-italia-si-giocheranno-lontano-dal-palagrotta-–-marche-notizie

La Videx Yuasa cade a Cantù, i quarti di Coppa Italia si giocheranno lontano dal PalaGrotta – Marche Notizie

Videx
Videx Yuasa Grottazzolina – Foto: Patrizia Tettamanti (ufficio stampa Pool Libertas Cantù).

La Videx Yuasa cade a Cantù, la Pool Libertas piega Vecchi e compagni in quattro set e centra il sorpasso in classifica.

Due ore di gioco con le quali il sodalizio lombardo compie il delitto perfetto. Dopo un avvio in salita Grottazzolina recupera terreno nel secondo set ma paga a caro prezzo le incertezze nel finale del terzo. La banda di Ortenzi spegne definitivamente la luce in un quarto parziale che diventa per Cantù pura formalità.

Coach Denora Caporusso schiera Alberini-Gamba in diagonale, Ottaviani e Preti in banda, Monguzzi e Aguenier al centro e Butti libero. Coach Ortenzi risponde con Marchiani-Breuning, Vecchi e Bonacic laterali, Cubito e Bartolucci al centro e Romiti a governo della difesa.

Cantù subito al comando con l’ace di Gamba che vale il 3-1. Vecchi va a segno in mani out ma i padroni di casa mantengono un break di vantaggio grazie al diagonale di Preti e all’attacco di Gamba lasciato muro a zero da Bonacic (9-7). Bartolucci è il primo tra le fila degli ospiti a far male dai nove metri ma serve il turno al servizio di Breuning per sparigliare le carte: parziale di 4-0 in favore dei marchigiani con lo stesso danese a segno dopo una poderosa parallela da seconda linea dalla quale scaturisce il primo time out locale (11-14). La risposta di Cantù non si fa attendere e Ottaviani ricuce lo strappo prima dell’ennesima bordata di Breuning a premiare una gran difesa di Romiti (14-16). I padroni di casa si aggrappano a Gamba per ripristinare gli equilibri mentre Ottaviani risponde da posto quattro alla stoccata di Cubito trovando l’aggancio (17 pari). Procede a singhiozzo la battuta canturina mentre Bonacic trova le mani del muro per il block out che vale il 19-21. Coach Denora Caporusso sospende nuovamente il gioco sulla rotazione grottese che manda Breuning in battuta e coach Ortenzi lo imita dopo il muro vincente di Preti sul martello danese (21-22). Bonacic tenta l’allungo ma l’invasione di Cubito e i successivi due errori di Breuning materializzano la spallata dei padroni di casa (24-23). Si va ai vantaggi: Breuning mette una pezza dopo il muro vincente di Preti su Vecchi ma il capitano grottese fallisce il servizio succesivo e Gamba ne approfitta subito dopo per piazzare la sfera appena oltre la linea dei tre metri e chiudere il set (29-27).

Il secondo parziale è una partita a scacchi: Bartolucci risponde a Gamba per il 5 pari, il pallonetto di Bonacic porta Grottazzolina a +2 ma Cantù torna a far male grazie al fendente lungo linea di Gamba prima della palla a rete di Vecchi (11 pari). L’opposto locale è una spina nel fianco della Videx Yuasa ma l’errore di Preti spinge coach Denora Caporusso al primo time out del parziale perché Grottazzolina è di nuovo avanti (14-16). Cubito ferma Aguenier a rete ma Gamba appoggia la sfera alle spalle del muro grottese (19-20). Stavolta però i locali non riescono a sovvertire il punteggio e Breuning conquista due palle set prima del servizio di Gamba che si ferma sulla rete (23-25).

Il terzo parziale si apre nel segno dei due opposti: sassata di Breuning da seconda linea e attacco di Gamba sporcato da Vecchi ma con esito invariato (4 pari). Cantù accelera dopo la diagonale troppo stretta di Breuning che termina out poco prima dell’attacco di Ottaviani a insaccare la sfera tra muro e rete grottesi (7-4). Coach Ortenzi corre ai ripari col time out e poco dopo vince la contesa del videocheck che stana un tocco del muro canturino negando un pericoloso +4 ai locali (9-7). I padroni di casa continuano a spingere con il tocco vincente di seconda da parte di Alberini ma la Videx Yuasa risponde col servizio ficcante di Cubito a produrre prima la slash di Marchiani poi il blocco vincente di Bartolucci su Aguenier (12 pari). La gran difesa della coppia Butti-Alberini sulla pipe di Vecchi anticipa la stoccata vincente di Gamba per il +2 locale (17-15). Ennesimo colpo di coda grottese: Bartolucci colpisce in primo tempo, Cubito ferma Gamba a muro e Breuning va a segno in mani out ribaltando il punteggio col turno al servizio dal quale scaturisce il blocco vincente di Bonacic su Gamba (18-20). Cantù non ci sta e la riapre col mani out di Ottaviani (21 pari). La prima palla set è di marca locale. Marchiani non contiene la parallela di Ottaviani ma Breuning annulla tutto da posto quattro (24 pari). L’ace di capitan Vecchi sembra dare la scossa decisiva ma la difesa di Cantù si supera con Preti che trasforma in oro una palla sporca mentre poco dopo Gamba sorprende quella di Grottazzolina. L’attacco out di Breuning completa la frittata e la Pool Libertas mette ancora una volta la freccia (29-27).

Serve una reazione ma concretizzarla su un campo che ha conosciuto una sola sconfitta in 12 gare non è impresa facile. L’avvio di quarto set procede infatti in direzione diametralmente opposta con Vecchi e compagni che escono poco alla volta, inesorabilmente, dalla partita. L’invasione di Bonacic vale il 4-1 dei locali. Poco dopo Aguenier spegne le velleità offensive dello schiacciatore cileno mantenendo il divario intatto (6-3). La banda di coach Denora Caporusso accelera e dopo una gran difesa su Breuning vola a +5 con la pipe di Ottaviani (11-6). Coach Ortenzi sospende il gioco ma la Videx Yuasa non c’è più: Bonacic spara a salve, Bartolucci perde incisività al servizio, Cubito mette out in primo tempo e per la banda di Ortenzi è notte fonda (15-8). Gamba fa centro dai nove metri, Aguenier si impone a muro su Bonacic e Alberini imita il compagno su Breuning (20-8). L’ace di Bonacic rende il divario meno impietoso ma il muro vincente di Gamba su Ferrini, subentrato a Vecchi, consegna a Cantù ben undici match ball. La chiude da posto quattro proprio l’opposto lombardo, MVP del match (25-15).

Il quarto posto è ormai provvisorio e servirà attendere il recupero di mercoledì 21 dicembre tra Castellana Grotte e Porto Viro per conoscere l’avversario dei quarti di finale di Coppa Italia. Ballano appena due punti tra la seconda e la settima piazza, l’unica certezza è che giovedì 29 dicembre la Videx Yuasa giocherà in trasferta.

IL TABELLINO

POOL LIBERTAS CANTU’ – VIDEX YUASA GROTTAZZOLINA 3-1

Pool Libertas Cantù: Gianotti, Melli ne, Monguzzi 5, Butti (L1), Gamba 31, Ottaviani 17, Aguenier 9, Mazza ne, Alberini 2, Galliani ne, Preti 17, Compagnoni, Picchio (L2) ne, De Rosa ne. All. Denora Caporusso;

Videx Yuasa Grottazzolina: Giorgini (L2), Cubito 13, Vecchi 6, Focosi, Pison ne, Bartolucci 9, Breuning 25, Ferrini, Bonacic 12, Marchiani 2, Leli ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi;

PARZIALI: 29 – 27 (33’); 23 – 25 (26’); 29 – 27 (36’); 25 – 15 (22’);

ARBITRI: Grassia – Clemente;

NOTE: Cantù: 18 errori in battuta, 5 ace, 7 muri vincenti, 48% in ricezione (38% perf), 58% in attacco. Grottazzolina: 16 errori in battuta, 5 ace, 8 muri vincenti, 54% in ricezione (32% perf), 49% in attacco.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *