uffici progettazione
Regione Marche

La Giunta regionale ha approvato i criteri di riparto del fondo regionale straordinario destinato al potenziamento degli uffici progettazione dei piccoli Comuni. Le risorse disponibili sono pari a 100 mila euro per il 2022 e 100 mila euro nell’annualità 2023 del bilancio di previsione 2022/2024.

I criteri integrativi proposti prevedono innanzitutto di finanziare, per la quota del 60% del nuovo stanziamento, le nuove aggregazioni tra Comuni sotto i tremila abitanti che si associno per costituire un ufficio di euro progettazione, come stabilito dalla precedente delibera del maggio scorso; la restante quota del 40%, va destinata ai Comuni con meno di cinque mila abitanti, privi di personale tecnico direttivo in ruolo di categoria D. Le risorse vanno ad integrare il precedente stanziamento di 100 mila euro, assegnato ai piccoli Comuni sulla base dei criteri stabiliti da una delibera approvata a maggio scorso.

“Nell’occasione – ha spiegato l’assessore regionale al Bilancio, Goffredo Brandoni – erano emerse una serie di esigenze specifiche da parte delle singole amministrazioni, pertanto con le nuove risorse si è provveduto alla stesura dei criteri di assegnazione tenendo conto di quanto emerso”.

“La Regione, così facendo – ha dichiarato Brandoni – si mostra attenta alle richieste e alle necessità delle amministrazioni comunali, specie quelle di piccole dimensioni”.

Le eventuali economie risultanti saranno distribuite proporzionalmente ai Comuni che abbiano ricevuto, per incapienza del budget inizialmente stanziato, contributi inferiori a quelli ammissibili a seguito del riparto con i criteri della Delibera di maggio 2022. Tale intervento finanziario potrà contribuire a risolvere specifici casi critici locali, fatta salva ogni verifica in sede di rendicontazione contabile.

Per informazioni: Ufficio Enti locali 071.8062200