invecchiamento-attivo-e-politiche-pubbliche,-la-sfida-di-udito-italia.

Invecchiamento attivo e politiche pubbliche, la sfida di UDITO ITALIA.

“Udito Italia Onlus” promuove un dibattito presso il Ministero della Salute in occasione del lancio della campagna “Nonno Ascoltami!”

Stiamo assistendo a una ridistribuzione demografica senza precedenti, in cui entro il 2050 la proporzione di anziani tenderà a raddoppiare, passando dall’11% al 22% della popolazione totale.

Nei prossimi 5 anni, per la prima volta nella storia dell’umanità, il numero di individui di età uguale o superiore a 65 anni supererà quello dei bambini al di sotto dei 5 anni.

Gli anziani

avranno un ruolo sempre più importante nella società ma soprattutto avranno voglia di essere protagonisti della vita sociale. Un anziano sano è fondamentale per la società, bisogna quindi favorirne il mantenimento dell’autosufficienza e della qualità di vita.

E un ruolo chiave in questo senso ha l’udito, la cui funzione, nel mantenimento di una vitta attiva è troppo spesso sottovalutato.

Sarà questo il tema

su cui si confronteranno gli esperti in occasione dell’evento di presentazione della XIII Edizione di “Nonno Ascoltami!” – L’Ospedale in piazza, la campagna di screening uditivi gratuiti promossa da Udito Italia Onlus e che inizierà il 18 settembre prossimo.

L’appuntamento è per mercoledì 14 settembre, alle ore 10.30 presso l’Auditorium Cosimo Piccinno – Ministero della Salute (Lungotevere Ripa).

Parteciperanno all’evento

tra gli altri:

  • il giornalista Luciano Onder;

  • Marcella Marletta, già direttore generale Dispositivi Medici, Ministero Salute, coordinatrice comitato scientifico Fondazione Mesit;

  • Nazario Pagano, senatore;

  • Elvia Raia, Presidente nazionale Senior Italia Federcentri;

  • Fernanda Gellona, direttore Confindustria Dispositivi Medici;

  • Corrado Canovi, segretario generale Fia (Federazione Italiana Audioprotesisti);

  • Giuseppe Tortoriello, Presidente AOOI, Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani;

  • Francesco Florenzano, Presidente UNIEDA (Unione italiana educazione degli adulti);

  • Francesco Saverio Mennini, Professore di Economia Sanitaria e Economia Politica, Research Director-Economic Evaluation and HTA, CEIS, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”;

  • Giacomo Caudo, Presidente Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale);
  • Marco Cossolo, presidente Federfarma;
  • Francesco Asdrubali, presidente Aia (Associazione Italiana Acustica);

  • Francesca Picierno, portavoce della Questura di Roma;

  • Antonio Magi, presidente Sumai;

  • Antonio Vittorino Gaddi, presidente Associazione Italiana di Telemedicina;

  • Floriana Ferrara, Corporate Social Responsibility Country Manager di IBM e

  • Gaspare Silvestri, Amministratore BearIT.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.