infermiere-sospeso-dall’ordine-per-probabili-motivi-politici?-ora-intervenga-mangiacavalli-(fnopi)-appello-a-nucci.

Infermiere sospeso dall’Ordine per probabili motivi politici? Ora intervenga Mangiacavalli (FNOPI). Appello a Nucci.

Il mondo Infermieristico si sta mobilizzando a favore di Marco Tapinassi, giornalista e professionista sanitario sospeso dall’OPI di Firenze-Pistoia per aver rilanciato articoli di AssoCareNews.it. Intervenga Mangiacavalli (FNOPI). Appello a Nucci.

Si sta mobilizzando mezza Italia infermieristica (ma anche il mondo politico e gionalistico) a sostegno di Marco Tapinassi, infermiere di Firenze, giornalista e vice-direttore di AssoCareNews.it per chiedere all’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Firenze-Pistoia di cancellare la sospensione per 30 giorni inflitta al professionista per alcuni articoli ripostati sui social.

La “pena” sembra a tutti ingiusta e sembra essere di natura politica (speriamo non sia così). Lo scrivente in più di una occasione, su richiesta dello stesso neo-presidente dell’OPI, ha cercato di calmierare gli animi e mettere pace tra le parti. Si stava raggiungendo un equilibrio impossibile in passato, ora probabilmente definitivamente rotto dalla decisione del direttivo dell’Ordine.

La sospensione, è sotto gli occhi di tutti, appare oggi una vera e propria punizione e sembra quasi un tentativo di imbavagliare la stampa e i giornalisti liberi della nostra testata, rei probabilmente di essersi occupati mediante articoli di cronaca di avvenimenti riguardanti l’Ente ordinistico di Firenze e Pistoia.

Come testata, però, abbiamo dato sempre spazio alle notizie e ai comunicati provenienti dall’OPI in questione, perché convinti che tutti debbano avere la possibilità di esprimersi e di esternare il proprio pensiero.

La sospensione, torniamo a ribadirlo, sembra un vero attacco politico nei confronti di un attivista e di un candidato della lista contraria all’attuale dirigenza. Gruppo che per un cavillo burocratico non si è potuto presentare alle elezioni e che ha presentato apposito ricorso dapprima al TAR (bocciato) e poi a CCEPS (ancora in fase di valutazione).

Tapinassi, che non ha mai usato il giornale per finalità politico-elettorali (anche perché abbiamo delle ferree regole interne) non è l’autore dei servizi incriminati, che peraltro a nostro avviso non contengono i presupposti della diffamazione.

La pena di 30 giorni per aver “violato” articoli del Codice Deontologico degli Infermieri ci sembra eccessiva, bastava anche solo una sospensione simbolica di un giorno o il classico “cazziatone”. Ma l’OPI ha deciso diversamente e ha aperto di fatto la strada a qualcosa di molto più preoccupante: i presidenti e i direttivi di altri Ordini delle Professioni Infermieristiche potrebbero usare gli stessi mezzi per colpire gli avversari (speriamo di no).

E’ per questo che chiediamo come AssoCareNews.it l’urgente intervento della presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli e di tutto il comitato centrale della Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche. Occorre bloccare la sospensione e fare reincontrare urgentemente le parti, perché non resti alcun dubbio sulla violazione dei diritti fondamentali di un giornalista-infermiere di esprimersi e della stessa democrazia interna alla professione.

L’appello a bloccare tutto e a rivalutare quanto accaduto sotto un’ottica differente (diritto di cronaca e di pensiero sanciti dalla Costituzione Italiana) lo rivolgiamo anche all’amico David Nucci, neo-presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Firenze-Pistoia, persona squisita e sempre pronta al confronto e alla collaborazione, e al suo Direttivo.

Continueremo a parlare del caso, anche perché sembra siano previste azioni future a livello nazionale, che potrebbero meritare altri articoli di cronaca, come ad esempio la raccolta firme partita da alcuni Infermieri su Change (mentre scriviamo sono state già superate le 300 adesioni).

Siamo nel 2022, tutto si può chiarire, evitando punizioni che possano apparire come veri e propri bavagli nei confronti di persone scomode.

Chi scrive è stato sottoposto allo stesso identico “processo” ordinistico, ma giustamente l’OPI di Rimini (a cui lo scrivente apparteneva) ha deciso di archiviare tutto in quanto iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti e pertanto nelle piene funzioni del cronista.

PS = Circa una settimana fa lo scrivente ha chiesto allo stesso Nucci di intervenire su AssoCareNews.it con una sua intervista volta a spiegare gli avvenimenti di cronaca e a sancire una sorta di “pace” tra le parti a dimostrazione che non vi è alcuna volontà da parte nostra di ledere l’immagine di chicchessia. L’invito ovviamente è ancora valido.

L’articolo Infermiere sospeso dall’Ordine per probabili motivi politici? Ora intervenga Mangiacavalli (FNOPI). Appello a Nucci. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.