infermiere-offeso-perche-gay-la-cisl-di-salerno-non-ci-sta:-“e-una-vergogna”.

Infermiere offeso perché gay. La Cisl di Salerno non ci sta: “è una vergogna”.

Polemiche al Ruggi. Infermiere offeso perché gay. La Cisl di Salerno non ci sta: “è una vergogna”.

La Cisl Fp di Salerno si vede costretta a segnalare un atto discriminatorio con toni dispregiativi nei confronti di un infermiere del pronto soccorso del Ruggi. L’infermiere in questione ha forse la condanna di essere Gay?……. NON CI STIAMO……!!!!!!!!!!

Apostrofare con toni dispregiativi un operatore denigrandolo davanti a numerosi colleghi è un fatto tanto più grave se rapportato al fatto che tale atteggiamento parte da personale con funzioni dirigenziali e di coordinamento delle attività, la cui missione dovrebbe essere quella di creare rapporti fiduciari e solidali tra gli addetti nel massimo rispetto della persona e delle sue scelte anche sessuali – dichiara il Segretario Provinciale della CISL FP di Salerno Alfonso Della Porta – A sostegno del collega denunciamo l’ignobile atto, demarcando incisivamente la necessità di supportare la “DIVERSITA’”, favorendo un ambiente lavorativo più inclusivo….dichiara IDA TORTORA (responsabile del coordinamento femminile Cisl fp di Salerno).

Sono componente CUG , membro sindacale Cisl fp, dell’A.O.U. San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, ritengo prioritario il rispetto dei diritti che sostengono l’uguaglianza in tutte le sue sfere per la tutela della DIFFERENZA. GINA ZINNO . Tuttavia ci siamo accertati che già in precedenza il Direttore Generale ha attivato idonee procedure richiedendo al Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni – dichiara Pietro Antonacchio Coordinatore della sanità Pubblica e Privata di Salerno per la CISL FP -.

La nostra O.S. più volte si è ritrovata a sostenere e porgere solidarietà nei confronti di diversi operatori sanitari vittime di violenza ed aggressioni da parte di conosciuti e sconosciuti, ma oggi la nostra indiscutibile e necessaria vicinanza va al collega G.S. vittima di un sistema gretto, povero e terribilmente lontano dai principi delle PARI OPPORTUNITA’.

Faremo splendere i colori dell’Arcobaleno per dare luce ad azioni e soluzioni atte ad eliminare pregiudizi, con l’auspicio che vengano intraprese azioni mirate ad evitare l’ insorgenza di ulteriori episodi sgradevoli a tutela di chi di DIVERSO ha solo una imparagonabile sensibilità d’ESSERE.

Comunicato Cisl FP Salerno

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.