impianto-sportivo-“adriano-facchini”,-c'e-l'accordo-per-la-gestione-della-struttura-–-centropagina

Impianto sportivo “Adriano Facchini”, c'è l'accordo per la gestione della struttura – CentroPagina

PESARO – Accordo tra Comune di Pesaro, Federazione Italiana Pentathlon Moderno, Casa VL e Nuova Sportiva Ferrara, per la gestione dell’impianto natatorio “Adriano Facchini”.

«Una giornata importante per la nostra città e per lo sport italiano». Con queste parole il sindaco di Pesaro Matteo Ricci ha commentato l’accordo. «Per anni – spiega – abbiamo cercato di trovare una soluzione che trasformasse un problema, quello del completamento della struttura, in una grande opportunità di rilancio e sviluppo per tutto il territorio». Oggi la piscina di via Togliatti è pronta ad accogliere il pubblico, con la gestione firmata “Nuova Sportiva” di Ferrara, che ha già all’attivo l’amministrazione di 14 impianti in Italia, sotto la supervisione di Casa Vuelle.  

 Il sindaco Ricci ha ricordato le tappe del percorso che hanno portato all’ importante traguardo: «da una parte la necessità di terminare l’impianto, dall’altra le esigenze della Vuelle di avere una “casa” di riferimento». Obiettivi che si sono incrociati quando partecipando ad un bando pubblico la società biancorossa si aggiudicò la possibilità di gestire la struttura coinvolgendo la “Nuova Sportiva”. Poi la grande opportunità del PNRR Sport, che ha portato a Pesaro 4 milioni di euro per la realizzazione del Centro Federale del Basket Italiano. «La storia della nostra città dimostra che siamo una delle capitali del basket italiano ed europeo. Così abbiamo deciso di candidarci al bando per il PNRR Sport – gara che prevedeva la collaborazione tra un’amministrazione e una federazione sportiva – con il progetto di completamento dell’area di Villa San Martino e Casa Vuelle. Il presidente Petrucci, che ringrazio, ha creduto nell’idea».

Oltre alla piscina, la cui gestione è stata affidata da Casa Vuelle a “Nuova Sportiva”, la trasformazione della zona prevede: «una palestra, un centro medico, museo attività ricreative e gastronomiche, due campi esterni». Un gradissimo risultato, «ma ora dobbiamo correre. I tempi del PNRR sono stretti: entro marzo dovremo individuare la ditta ed entro il 2026 i lavori dovranno essere completati. Voglio ringraziare tutti i soggetti coinvolti dalla Federazione Italiana Pentathlon Moderno, Casa VL, Nuova Sportiva Ferrara e tutti coloro che lavoreranno dentro questo spazio, che diventerà un punto sportivo di riferimento per il basket, un luogo fondamentale per il nuoto, un tassello strategico che va a completare quella che diventerà al Cittadella dello Sport», ha concluso Ricci. 

Durante la conferenza, oltre al presidente della Vuelle Ario Costa, la consigliera Federazione Italiana Pentathlon Moderno Adriana Fabbri, il presidente di Casa Vuelle Luciano Amadori e Luca Bosi, vice presidente Nuova Sportiva Ferrara, è stato trasmesso anche l’intervento del presidente del Coni Giovanni Malagò: «Felice perché Pesaro compie un ulteriore passo in avanti come Città dello Sport. Ringrazio il Comune di Pesaro che ha cavalcato in maniera straordinaria questa grande opportunità. Meriti anche alla serietà della società Victoria Libertas, eccellenza dello sport italiano. La gestione sarà affidata a “Nuova Sportiva, società molto competente. Infine il pensiero alla Federazione Italiana Pentathlon Moderno, che ha dato supporto e disponibilità per una conclusione faticosa e complicata. Il futuro è vostro: viva Pesaro!» 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.