grande-successo,-a-gradara,-per-il-progetto-“ci-sto?-affare-fatica”

Grande successo, a Gradara, per il progetto “Ci sto? Affare Fatica”

Gradara
I ragazzi del progetto “Ci sto? Affare Fatica” a Gradara

Gradara – 12 giovani gradaresi, dai 16 ai 17 anni, per due settimane (dal 18 al 22 luglio e dal 1’ al 5 agosto da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30), si sono presi cura di due spazi pubblici intorno alle mura del castello grazie al progetto “Ci sto? Affare Fatica – Facciamo il bene comune”, coordinato dal Centro Servizi Volontariato (CSV) Marche e finanziato dalla Regione Marche.

ASSESSORA ALLE POLITICHE EDUCATIVE, ANGELA BULZINETTI

“Con grande impegno e precisione – spiega l’assessora alle Politiche Educative, Angela Bulzinetti – i giovani, sotto la supervisione di una tutor e con la consulenza di due esperti con competenze artigianali (handymen) hanno rimesso a nuovo la scalinata che dal parcheggio di Piazza Mancini conduce verso la Passeggiata degli innamorati e il parchetto adiacente, pulito i gradini, ritinteggiato il corrimano, sistemato il parco e le panchine (carteggio e verniciatura). Inoltre, hanno ripulito il giardinetto vicino al Conventino, raccolto le foglie, pulito i marciapiedi, aggiustato le panchine e i giochi per bambini (carteggio e verniciatura), e della croce. Infine, si sono occupati anche del decoro del cestino dell’immondizia a fianco all’anfiteatro del Giardino degli Ulivi. A prendersene cura sono state due ragazze che frequentano gli istituti d’arte a Pesaro e Urbino. Si è cercato di valorizzare le competenze di ciascuno. Insomma, si sono dati un gran da fare e di questo siamo veramente fieri.

Un percorso virtuoso – continua l’assessora Angela Bulzinetti – che, oltre a permettere di riscoprire il valore del tempo estivo dedicandosi a progetti legati all’abbellimento e riqualificazione di spazi comuni che appartengono alla collettività, ha fatto nascere o, in alcuni casi, rinsaldato l’amicizia tra i giovani stessi e creato un rapporto intergenerazionale tra ragazzi e “handyman” (uno dei due handyman è un falegname con la “F” maiuscola, un vero artista del legno). La visita al suo laboratorio è stata molto apprezzata dai ragazzi”.

Alla fine di ogni settimana, i ragazzi hanno ricevuto un buono fatica del valore di 50 euro, quale riconoscimento dell’impegno profuso, da spendere in abbigliamento, libri, cartoleria, materiale informatico e articoli per il tempo libero. Insieme al buono è stato consegnato l’attestato di partecipazione utilizzabile anche come credito scolastico e l’ingresso omaggio alla manifestazione “The Magic Castle”, che si è svolta nel borgo storico di Gradara, il 7/8/9 agosto.

SINDACO FILIPPO GASPERI

“Come amministrazione comunale siamo molto orgogliosi di poter contare, sul territorio, su giovani cittadini/e così volonterosi/e e in gamba – sottolinea il sindaco Filippo Gasperi – .È stata sicuramente un’esperienza positiva e formativa per loro, che li ha responsabilizzati e gli ha fatto comprendere il valore degli spazi comuni del territorio, apprezzata molto anche dalle famiglie. Ringrazio tutti coloro, a partire dalla Regione Marche e il CSV Marche, gli uffici comunali, i partecipanti nei diversi ruoli che si sono adoperati per garantirne il successo, e auspico di ripetere l’iniziativa anche nei prossimi anni”.

Si ringraziano per la partecipazione i ragazzi e le ragazze: Zoe Bianchi, Giacomo Federici, Marco Franca, Manuele Gattei, Diego Gregori, Giovanni Magi, Noemi Murrizzi, Giacomo Ottaviani, Valerio Pretolani, Manuel Sacco, Francesca Saltarelli e Christian Schiavi. Il tutor Francesca Esposito, ma anche gli handymen Francesco Giusini e Giovanni Carlini, l’educatore Paolo Torno, il referente territoriale del CSV Eugenio Andreose per il prezioso supporto e l’Assessora Angela Bulzinetti per il coordinamento generale dell’iniziativa.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.