gabriele-pierini-(pd)-entra-nella-sala-gialla

Gabriele Pierini (Pd) entra nella Sala Gialla

Il consigliere Gabriele Pierini (Pd), ieri durante ila sua prima seduta consiliare in video conferenza

 

Gabriele Pierini, 21 anni, è il nuovo consigliere comunale del gruppo consiliare Pd di Osimo. L’universitario, che studia Fisica alla Normale di Pisa e riveste la carica di segretario dei Giovani Democratici della Valmusone, si è ufficialmente insediato ieri durante la seduta in video conferenza, subentrando al dimissionario Massimo Luna. Prima dell’approvazione della surroga, il consigliere di minoranza Achille Ginnetti ha chiesto di votare un emendamento che sostituiva nel testo dell’atto la parola ‘dimissionario’ con ‘decaduto’ con riferimento alla sentenza della Corte d’Appello che ha dichiarato qualche settimana fa la ineleggibilità e incandidabilità del consigliere Luna. «Le dimissioni in questo caso sono un atto nullo a mio parere: un consigliere non può dimettersi da una carica che non ha perché è stato dichiarato decaduto» ha motivato la sua richiesta il capogruppo di Progetto Osimo Futura. La modifica però non è passata ai voti. Nel corso del dibattito si è registrato ancora qualche strascico polemico sulla vicenda innescata proprio dal ricorso di ‘Progetto Osimo Futura’ che nei giorni scorsi, nel rispetto del diritto di critica politica, aveva chiesto dimissioni di massa. Il segretario comunale Giuliano Giulioni si è detto però dispiaciuto per gli attacchi di natura politica che hanno coinvolto anche lui nella querelle Luna. «Non voglio cadere nella contesa politica che non mi riguarda» ha detto all’aula  precisando di non aver mai avuto colloqui con il consigliere dimissionario e spiegando ancora una volta che nella sua veste tecnica, per legge, non avrebbe potuto in alcun modo impedire a giugno del 2019 la convalida dell’elezione e l’insediamento in consiglio comunale del consigliere democrat perché quel diritto «spetta solo  attraverso il voto ai consiglieri comunali».

Nel corso della seduta consiliare ieri sera è stata approvata anche una variazione di bilancio per gli investimenti, applicando le risorse emerse dall’avanzo d’amministrazione 2020 o rimodulando le fonti di finanziamento già previste.« Nello specifico – ricorda il sindaco Simone Pugnaloni in una nota – sono stati aggiunti al Piano delle opere pubbliche triennale 45mila euro per i nuovi bagni ai giardini pubblici di piazza Nuova, 100mila euro per la manutenzione straordinaria delle scuole materne, 40mila euro per manutenzioni alla scuola elementare Marta Russo, 200mila euro per miglioramento sismico della chiesa di San Silvestro, 160mila euro per la ristrutturazione dei locali sotto alla Nuova Fenice dove, con contributo regionale da 350mila euro, verrà realizzato il Ridotto del teatro. Ci sono poi 40mila euro aggiuntivi per la manutenzione di campetti polivalenti e aree ludiche di quartiere, 70mila euro per l’adeguamento antincendio alla palestra di Osimo Stazione, 90mila euro per acquisto attrezzatura per le aree ludiche, 20mila per manutenzione del verde pubblico, 25mila per manutenzione ai giardini di piazza Nuova, 25mila per il parco urbano di Osimo Stazione con nuovo percorso pedonale, 240mila euro per manutenzione di strade e marciapiedi». La variazione di bilancio comprende anche il fondo statale da 372mila euro per compensare l’aumento della Tari previsto da Arera e applicare sconti alla tariffa per le attività danneggiate dal Covid (-29%) e famiglie con disagi economici (-40%), ai quali si sono aggiunti fondi comunali per 195mila euro da recupero evasione fiscale da spalmare su tutte le utenze e altri 165mila di cui 100mila per utenze non domestiche e 65mila per utenze domestiche.«Come sindaco – chiude Pugnaloni – esprimo soddisfazione per il voto favorevole alla variazione di bilancio arrivato oltre che dalla maggioranza anche da quasi tutta la minoranza».

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *