festival-pergolesi-spontini:-sabato-10-settembre-doppio-concerto-del-pianista-alexander-gadjiev-–-marche-notizie

Festival Pergolesi Spontini: sabato 10 settembre doppio concerto del pianista Alexander Gadjiev – Marche Notizie

Festival Pergolesi Spontini
Alexander Gadjiev

Sabato 10 settembre alle ore 13 la Casa Circondariale di Ancona – Montacuto apre le porte, per la prima volta, al Festival Pergolesi Spontini, manifestazione internazionale dedicata ai due compositori, con un “Concerto Spirituale” dedicato ai detenuti. L’evento è promosso in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini, e si avvale del contributo di Regione Marche – progetti speciali di spettacolo dal vivo.

Protagonista del concerto è il pianista italo-sloveno Alexander Gadjiev, balzato agli onori delle cronache per essersi classificato secondo all’ultima edizione del celebre Concorso Chopin di Varsavia, una delle più antiche competizioni musicali, fondata nel 1927, che ha laureato pianisti come Maurizio Pollini, Martha Argerich e Krystian Zimerman. Nella stessa competizione, l’artista goriziano si è aggiudicato anche il “Premio speciale Krystian Zimerman” per la miglior esecuzione di una Sonata. Precedentemente ha vinto il Concorso di Hamamatsu, in Giappone nel 2015, il Montecarlo “World Piano Masters” nel 2018 e il Concorso Internazionale di Sydney nel 2021. È stato inoltre nominato Bbc New Generation Artist per l’anno 2019-2021 e Ambasciatore di Gorizia Capitale Europea della Cultura 2025.

Alexander Gadjiev dona la sua arte ai detenuti, raccogliendo l’invito del Festival Pergolesi Spontini a aderire ad una iniziativa nel nome del grande compositore marchigiano Gaspare Spontini che, ancora in vita, aveva l’abitudine di organizzare ogni anno un “concerto spirituale”, destinando l’incasso “per una cassa di soccorso in pro’ de’ membri del teatro poveri”; un’intuizione forte e geniale, quella di Spontini, che ebbe conseguenze concrete a favore dei poveri del suo tempo. “La musica ha un’importante funzione sociale e va portata nei luoghi dove c’è sofferenza e urgenza di bellezza. Il Festival viaggia e come prima tappa va incontro ai detenuti del Carcere di Montacuto di Ancona”, fa sapere la Fondazione Pergolesi Spontini.

Saranno eseguiti brani di Kyle Gann (Earth Preserving Chant), Frédéric Chopin (Prelude in do diesis minore Op.45; Barcarolle in fa diesis maggiore Op.60; Polonaise-fantasie in la bemolle maggiore Op.61), Robert Schumann (Fantasie in do maggiore Op 17).

Lo stesso programma musicale sarà poi presentato in serata – sabato 10 settembre ore 21 – al pubblico Teatro Pergolesi di Jesi, nell’ambito del XXII Festival Pergolesi Spontini.

Esposizione musicale e cultura Mitteleuropea: Alexander Gadjiev deve la prima alla sua famiglia, con madre e padre entrambi didatti e musicisti, e la seconda a Gorizia – sua città d’origine – naturale crocevia di popoli, culture, lingue. Fattori che hanno entrambi avuto una influenza determinante sulla sua naturale capacità di assorbire, elaborare e rivisitare con gusto proprio stili e linguaggi musicali diversi. Seguendo gli insegnamenti del padre, noto didatta russo, Alexander si esibisce per la prima volta con orchestra a 9 anni e tiene il primo recital solistico a 10. Si diploma a 17 anni con il massimo dei voti, la lode e menzione speciale. Questo gli consente di partecipare al Premio Venezia – concorso riservato ai migliori diplomati d’Italia – e di vincerne la XXX edizione.

È appena risultato vincitore del secondo premio e del premio speciale Krystian Zimerman “per la miglior esecuzione di una Sonata” al XVIII Concorso Chopin di Varsavia. Pochi mesi prima ha vinto il Primo Premio e numerosi altri premi al Concorso Internazionale di Sydney 2021.

In qualità di “BBC New Generation Artist 2019-2021”, un titolo di cui solo pochi giovani musicisti si possono fregiare, è ancora impegnato ad incidere presso i più rinomati Studios londinesi, e ad esibirsi in prestigiosi Festival e sale inglesi (come il suo debutto alla Wigmore Hall) e a collaborare con varie orchestre BBC. Alexander Gadjiev ha vinto anche altri due dei maggiori concorsi pianistici: Primo Premio nel 2015 allo Hamamatsu, per cui ha ricevuto anche il “premio del pubblico”, e il Primo Premio al 2018 Montecarlo “World Piano Masters”.

Nominato Ambasciatore di Gorizia Capitale Europea della Cultura 2025, Alexander negli ultimi anni è stato invitato ad esibirsi in Giappone e all’interno dei maggiori festival pianistici come: Verbier Festival, MiTo Festival a Torino, il Festival “Chopin” di Duszniki, il Festival Pianistico Internazionale di ClaviCologne a Düsseldorf, il Piano Festival Rafael Orozco a Cordova, il Festival di Ljubljana, Bologna Festival, Settimane Musicali del Teatro Olimpico di Vicenza, Festival Animato di Parigi, Kammermusik Salzburg Festival, Teatro La Fenice, Kioi Hall e Bunka Kaikan a Tokyo, Kitara Concert Hall di Sapporo, Hyogo Performing Arts Center di Osaka, la Salle Cortot di Paris, il Conservatorio di Mosca, e, inoltre, a Salt Lake City, Istanbul, Barcelona, Roma, Milano, Wigmore Hall, Albeburgh Festival e molti altri.

Fra i suoi recenti e futuri impegni, una lunga tournée in Polonia, il suo debutto al Teatro Marinskij di San Pietroburgo diretto da Valerij Gergiev (il 31 dicembre 2021), concerti in Inghilterra, Olanda, Italia e una tournée in Giappone. Inoltre l’anno 2022 si concluderà gloriosamente con una tournée di oltre 90 giorni in Australia e nel lontano Oriente.

Info:

festival.fondazionepergolesispontini.com/

Biglietteria Teatro Pergolesi di Jesi: tel. 0731.206888 [email protected]

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.