festa-dell’atletica-delle-marche:-ospite-a-sorpresa-gimbo-tamberi-–-cronache-ancona

Festa dell’atletica delle Marche: ospite a sorpresa Gimbo Tamberi – Cronache Ancona

ANCONA – Al Palaindoor, oggi pomeriggio, dopo tre anni di stop è tornato il Gran Gala regionale della Fidal che ha premiato i campioni

Print Friendly, PDF & Email

Emozioni, passione, campioni. È uno show la Festa dell’atletica delle Marche, al Palaindoor di Ancona, in un’edizione speciale tornata a tre anni dall’ultima volta, per celebrare i risultati dei protagonisti capaci di mettersi in evidenza anche a livello italiano e internazionale. Un vero e proprio Gran Gala,- sottolinea una nota della Fidal- con un’atmosfera gioiosa e un ospite a sorpresa: il campione olimpico dell’alto Gianmarco Tamberi, straordinario anche in questa stagione con i successi agli Europei e in Diamond League. «Ho voluto esserci – le parole di Gimbo, che proprio al Palaindoor del capoluogo marchigiano si allena tutti i giorni – per salutare tutti. Non so se farò la stagione invernale, ma l’obiettivo è sui Mondiali all’aperto per il prossimo anno. Mi sto allenando, non ho fretta di scegliere il nuovo coach e mi sto confrontando per capire quale sarà la scelta migliore».

A fare gli onori di casa Simone Rocchetti, presidente del Comitato regionale Fidal Marche: «In questi tre anni non facilissimi, gli atleti hanno saputo tirare fuori il meglio grazie anche alle società che hanno dimostrato una volta di più di saper fare squadra. Siamo arrivati a un record di adesioni, con oltre 7000 tesserati, e un grazie particolare è per chi mi ha preceduto in questo ruolo, Pino Scorzoso, che è un punto di riferimento per l’atletica». Sul palco gli atleti che hanno indossato la maglia azzurra, premiati dal presidente Fidal Stefano Mei.«Si avvicina la nuova stagione tricolore ad Ancona, – ha sottolineato Mei – la casa dell’atletica indoor. Ma sarebbe bello proseguirla all’aperto e ricordo di aver corso allo stadio Dorico, quando ancora si riusciva lì a fare atletica. Il ringraziamento va al Comitato regionale, per come porta avanti l’attività. Siamo in un momento in cui l’atletica non è mai stata così sotto la luce dei riflettori: il merito è degli atleti, dei tecnici, del territorio, con la Federazione che cerca di metterli in condizione di rendere al massimo».

Passerella anche per i campioni italiani e i primatisti regionali, per i vincitori del campionato di società ragazzi e dei progetti speciali, compresi i riconoscimenti per l’attività master e per le società. Ma è una festa per tutti, con musica e dj set, proiettata verso il futuro perché ad accogliere i premiati ci sono due ali di giovanissimi atleti della categoria ragazzi (under 14) come simbolo di buon auspicio. Accolto dagli applausi del pubblico anche Simone Barontini, finalista agli Europei negli 800 metri. Presenti tra gli altri Fabio Luna, presidente Coni Marche; Tarcisio Pacetti, consigliere nazionale Comitato Italiano Paralimpico; Giuseppe Scorzoso, Romano De Angelis e Paolo Mariotti, già presidenti del Comitato regionale Fidal Marche; Enrico Picchio, delegato Coni Ancona, e Fabio Romagnoli, delegato Coni Macerata. Tutti i PREMIATI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *