fano-piange-la-morte-del-suo-menestrello-stefano-“steve”-leonetti-–-centropagina

Fano piange la morte del suo menestrello Stefano “Steve” Leonetti – CentroPagina

Stefano 'Steve' Leonetti (FOTO STEFANO FRATTINI)
Stefano ‘Steve’ Leonetti (FOTO STEFANO FRATTINI)

FANO – La Città della Fortuna piange la scomparsa del suo menestrello Stefano “Steve” Leonetti morto al nosocomio di Fossombrone nella giornata del 18 agosto dopo un lungo calvario causato da una malattia incurabile con cui combatteva da diversi anni.

Tanti e struggenti i ricordi dei fanesi che in queste ore tappezzano i social. Steve per anni è stato una presenza fissa del corso Matteotti intrattenendo coloro che attraversavano la città.

Steve con Luca Vagnini (Foto Stefano Frattini)

Lo ricorda con affetto il musicista e collega Luca Vagnini: «Ti ricorderò sempre per la tua grande dignità. Diventammo amici quel 6 Gennaio di qualche anno fa… in una gelida serata .

Ancora riuscivi a suonare così ti feci una sorpresa e venni a suonare con te… sul “tuo luogo di lavoro” (come amavi definirlo tu)… Poi quell’invito a casa tua… le tue tante storie, tante tante… fino alle ultime che mi hai raccontato qualche giorno fa. Te ne sei andato in silenzio, come in silenzio hai accettato tutto quello che la vita ti aveva dato ma soprattutto tolto!!!

Hai accettato il dolore, accettavi lo sguardo di chi ti trattava senza rispetto, di chi ti chiamava “barbone” pensando forse di offenderti… (ma non ti offendevi affatto)… mi raccontavi col sorriso di quelli che ti gettavano monetine perché gli facevi pena… ma tu continuavi a sorridere, a suonare e cantare, sempre a testa alta. Hai anche accettato le tante tantissime persone che ti volevano bene, e Fano ne è piena, e che in questi anni ti sono diventati amici… a cui tu regalavi sempre la tua estrema gentilezza.

Oggi caro mio ti saluto… oggi ti salutiamo tutti, ricordando il tuo sorriso, la tua dignità e la tua voce… così tanto calda ed emozionante quando cantavi e raccontavi la tua vita. Finalmente puoi riposati per davvero Steve, amico mio!»

FOTO STEFANO FRATTINI

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.