fa-pranzo-al-bar-poi-trova-l'auto-vandalizzata:-denunciato-il-figlio-del-ristoratore-–-cronache-ancona

Fa pranzo al bar poi trova l'auto vandalizzata: denunciato il figlio del ristoratore – Cronache Ancona

ANCONA – L’uomo, in quel locale, ci andava quotidianamente. L’autore ha riferito ai poliziotti che era stato colto da un momento d’ira dovuto alla fretta di uscire dal parcheggio

Print Friendly, PDF & Email

Polizia in via Mattei (Archivio)

Parcheggiata davanti al locale dove tutti i giorni andava a fare colazione oppure pranzo, quando esce per riprendere la propria auto ecco che la trova completamente vandalizzata.

Mai, però, si sarebbe immaginato che l’autore potesse essere il figlio del proprietario.

Era martedì scorso quando la polizia è intervenuta in via Mattei a seguito della chiamata dell’uomo che riferiva di aver trovato l’auto distrutta dopo essere stato a pranzo in un vicino locale.

I poliziotti, arrivati sul posto, hanno constatato che alla vettura erano stati asportati i tergicristalli anteriori, poi rinvenuti dietro ad una siepe; era stato piegato il tergicristallo posteriore, frantumato lo specchietto retrovisore sinistro, staccato quello destro, e anche la carrozzeria risultava rigata e abbozzata in più punti.

L’uomo ha quindi riferito che ciò era avvenuto mentre si trovava nel ristorante dato che l’auto l’aveva trovata in quelle condizioni una volta uscito dal locale. Nient’altro, in quel momento, è rimasto da fare se non sporgere intanto denuncia contro ignori.

Gli uomini della questura, durante il sopralluogo, hanno però notato che vi erano delle telecamere di videosorveglianza poste sullo stabile attiguo al parcheggio, recuperandone quindi le immagini. Dall’analisi dei video, si è visto distintamente il momento in cui avvenivano i danneggiamenti e l’uomo che si prodigava a farli.

Mostrate le immagini al proprietario del mezzo, l’uomo ha immediatamente riconosciuto con certezza l’autore. Si trattava infatti di un uomo di circa quarant’anni, da lui ben noto perché altri non era che il figlio del proprietario del bar.

Il 40enne, chiamato in questura, è stato identificato e ha confessato di essere stato colto da un momento d’ira poiché doveva uscire dal parcheggio, danneggiando quindi l’auto. Per lui è scattata la denuncia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.