domani-ad-ancona-la-festa-del-mare-con-la-notte-in-blu-–-marche-notizie

Domani ad Ancona la Festa del Mare con la Notte in Blu – Marche Notizie

ancona

Torna domani, 4 settembre, ad Ancona l’attesissima Festa del Mare con una formula completamente rinnovata, che, accanto ai momenti tradizionali della processione in mare e dei fuochi d’artificio, ha in programma una serata ricca di eventi: un concerto sulla scalinata delle Muse, aperitivi e menù a tema, artisti di strada, visite in Pinacoteca, una presentazione in piazza del Papa dedicata ai bibliofili e agli amanti del porto dorico.

La processione in mare

Alle ore 17,45 si comincerà con la tradizionale processione delle barche in mare, organizzata dalla Stella Maris. Punto di partenza e di arrivo delle imbarcazioni (attorno alle 18,45) sarà il Molo Santa Maria.

Saluto alla città, civica benemerenza e concerto

Alle ore 19,30 sulla scalinata del teatro delle Muse il sindaco Valeria Mancinelli rivolgerà un saluto alla città e ai partecipanti, prima dell’inizio del concerto gratuito della Fisorchestra Marchigiana. In questa occasione sarà consegnato l’attestato della civica benemerenza, assegnata in occasione della festa di San Ciriaco 2022, all’Ammiraglio Enrico Moretti, che non aveva potuto prendere parte alla cerimonia del 4 maggio. L’ammiraglio Moretti riceve la pergamena come riconoscimento per il lavoro svolto come Direttore marittimo di Ancona, fornendo un significativo contributo per elevare ulteriormente l’economia locale e il prestigio del capoluogo fino a dicembre 2021, data del suo congedo per sopraggiunti limiti d’età.

Apertivi e menù a tema nelle vie del centro

Per tutta la serata sarà possibile gustare aperitivi e menù a tema organizzati dai bar e dai ristoranti del centro e visitare. Sono numerosi e vari i menù e le proposte degli esercizi aderenti che stanno arrivando in questi giorni allo staff organizzativo del Comune, con proposte tra i 15 e i 25 euro.

Hanno aderito finora: il bar Pertini (piazza Pertini); Golden Pizza (piazza Pertini); Zenzero ristorante (via Villafranca); Timeless area food ristorante (corso Stamira); Poldo Burger bar (via della Loggia); Officina 68 (corso Mazzini); Palazzo Jona (corso Mazzini); Nino Pesciolino (corso Mazzini); L’Opera drink food & social (corso Mazzini); BA’GOLO caffetteria (via Castelfidardo); Barangolo (piazza Cavour); Raval (piazza del Plebiscito); 31.12 Lounge Cafè (piazza del Plebiscito); Jetset Bistrot & Cocktail Experience (piazza del Plebiscito); King Edwards pub (piazza del Plebiscito); Sepofà ristorante pizzeria (via Marconi); Wok Away (via San Biagio); Locanda del porto – La Bitta; Bar Manganelli (Portella Santa Maria); Caffè del Teatro (piazza della Repubblica); Cremeria Rosa (corso Mazzini); Anguì (Banchina Nazario Sauro); Ristorante La Tana del Polpo (via del Gallo – corso Garibaldi); Caffè Giuliani (Corso Garibaldi).

L’elenco sarà aggiornato sul sito istituzionale del Comune, all’indirizzo https://www.comuneancona.it/festa-del-mare-con-la-notte-in-blu-ad-ancona/ .

Mercatini e artisti di strada

Nel corso della serata corso Garibaldi ospiterà per l’occasione anche un mercatino di artigianato artistico e tipicità e spettacoli degli artisti di strada, che occuperanno dieci postazioni distribuite in diversi punti del centro, con giocolieri, acrobati, musicisti, maghi e altri artisti.

Un libro sotto le stelle in piazza del Papa

Alle 21 in piazza del Papa, nel corso di un incontro con l’autore, sarà presentato il libro “Porto e città. L’economia del mare ad Ancona dall’Unità al Duemila” di Roberto Giulianelli, dedicato alla storia del porto e dell’economia portuale degli ultimi duecento anni, che vede il mare come chiave interpretativa del territorio.

L’autore, docente alla facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche, prende in esame Ancona e il suo rapporto con l’Adriatico in età contemporanea: scambi mercantili, pesca e navalmeccanica sono i tre settori cardine di un’economia che, sin dal medioevo, per un verso ha forgiato la comunità locale e, per un altro, ha costituito l’espressione più fedele e identitaria della stessa comunità. Ricostruire i percorsi seguiti da questi settori e misurarne il peso sia nel panorama italiano, sia nello scenario internazionale, rappresentano gli obiettivi di un’indagine che abbraccia un secolo e mezzo di storia, facendo leva su una larga ricognizione bibliografica e un profondo scavo archivistico.

La Pinacoteca e la Mostra Cose dall’altro Mondo

Anche la Pinacoteca sarà aperta e la mostra Cose dall’altro mondo – da Monet a Warhol sarà a ingresso gratuito dalle 15 alle 22. A poche ore dall’annuncio erano già state raccolte tutte le prenotazioni per la formazione dei gruppi di visita alla mostra, una esposizione internazionale proveniente dalla ricca collezione della Galleria d’arte di Johannesburg, inaugurata sabato 28 luglio.

Si invitano tuttavia le persone interessate alla visita a scrivere alla mail [email protected] per verificare la possibilità di subentrare in caso di cancellazioni o rinunce alle prenotazioni (info anche al numero 071 2225047 negli orari di apertura).

I fuochi d’artificio

La Festa del Mare si concluderà con il ritorno dell’attesissimo e tradizionale spettacolo pirotecnico in programma alle 23 al Porto Antico, al termine della programmazione degli spettacoli del Festival Adriatico Mediterraneo.

I parcheggi

I parcheggi Degli Archi, Cialdini, Traiano e Umberto I saranno aperti, a tariffazione normale, con la possibilità di ingresso dalle ore 16,00 alle 23,00. L’uscita potrà avvenire a qualsiasi ora attraverso la cassa automatica. Gli utenti del parcheggio degli Archi potranno, con le modalità normalmente previste, usufruire gratuitamente del bus di linea per raggiungere il centro.

Le modifiche al traffico

L’ordinanza di modifica del traffico sarà in vigore dalle 18,30 alle 22 del 4 settembre.

In piazza della Repubblica sono stabiliti il divieto di sosta e fermata su tutta l’area antistante il Teatro, dove a partire dalle 18,30 sono previsti il saluto del sindaco e il concerto della Fisorchestra, e l’interdizione della circolazione dei veicoli nel varco lato stalli blu.

In via Gramsci sarà vietata la circolazione veicolare da piazza del Plebiscito; in via Pizzecolli è prevista l’inversione del senso di marcia nel tratto compreso tra via Bernabei e via Matas; in via Bernabei sarà obbligatorio svoltare a destra nell’intersezione con via Pizzecolli in direzione piazza San Francesco e svoltare a destra all’intersezione con via Matas/via Fanti (tranne che per i residenti/autorizzati di via Bernabei diretti nei propri garage); in via Matas sarà obbligatorio proseguire dritto all’intersezione con via Pizzecolli/piazza San Francesco in direzione via Pizzecolli/piazza Stracca; in piazza San Francesco ci sarà l’obbligo di svolta a destra in direzione via Pizzecolli/piazza Stracca; in piazza del Plebiscito i veicoli all’interno avranno l’obbligo di svoltare a destra all’intersezione con via Gramsci, in direzione via Pizzecolli/piazza San Francesco; in via Bonda sarà istituito l’obbligo di svolta a sinistra all’intersezione con piazza del Plebiscito in direzione via Pizzecolli/piazza San Francesco.

Tutte le informazioni sulla Festa del Mare e sulla Notte in Blu sono disponibili e aggiornate in tempo reale sul portale istituzionale del Comune di Ancona: https://www.comuneancona.it/festa-del-mare-con-la-notte-in-blu-ad-ancona/

_____________

Le dichiarazioni:

“Finalmente – ha affermato il sindaco Valeria Mancinelli – può tornare la Festa del Mare, un appuntamento amato da tutti noi anconetani. E quest’anno ci sarà anche il valore aggiunto degli eventi in tutto il centro, perché la cultura del mare nasce dal porto, ma permea del suo valore l’intera vita cittadina. Ne sono veramente felice e ringrazio tutti coloro che stanno lavorando per la riuscita di questa edizione 2022”.

“Questa notte – dice l’assessore al Porto Ida Simonella – è un modo per coniugare la tradizione, sentita e fortissima, con l’innovazione. Ringrazio tutti coloro che stanno collaborando all’organizzazione dell’evento e in particolare il comandante della Capitaneria di Porto per la grande disponibilità dimostrata. Torniamo a stare insieme, attorno al momento simbolico dei fuochi d’artificio, dopo gli stop del Covid. L’elemento di innovazione forte è la costruzione di un percorso di eventi, che, partendo dal centro, si concluderà al porto antico alle 23, al termine della programmazione degli spettacoli del Festival Adriatico Mediterraneo con cui questa giornata da anni dialoga nel nome del mare che impernia le nostre tradizioni, la nostra cultura e la nostra economia”.

“È una formula nuova – aggiunge l’assessore alla Cultura e turismo Paolo Marasca – che coinvolge tutta la città esaltando il nostro legame con il mare. Ad Ancona il mare si respira ovunque ed è naturale estendere un momento di festa a tutto l’arco portuale e alle attività del centro”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.