da-gabicce-mare-a-mondavio,-musica-e-spettacolo-lungo-l’itinerario-della-bellezza

Da Gabicce Mare a Mondavio, musica e spettacolo lungo l’Itinerario della Bellezza

Gabicce Mare

Doppio appuntamento nel week-end lungo l’Itinerario della Bellezza. Turismo in Festa a Gabicce Mare. Sabato 6 agosto Confcommercio Marche Nord con il Comune, organizza alle ore 21, nella piazza Municipio, il concerto dei Soap Opera Dream ‘Un corpo e un’anima’: da Giuseppe Verdi ai New Trolls. Ad esibirsi: Elisabetta Maddalena Cordella – soprano, Christian Cola – tenore, Andrea Granatiero al violino e Riccardo Maria Ricci al pianoforte.

Nella meravigliosa cornice del chiostro francescano di Mondavio, altra perla dell’Itinerario della Bellezza, progetto di promozione turistica ideato e curato da Confcommercio Marche Nord, l’associazione di categoria con l’amministrazione comunale e la Bcc Metauro, promuovono, sempre sabato 6 agosto, ‘Ricordi scordati’: indagini e canzoni sul tempo. L’appuntamento è alle ore 21.15. Atto unico tra omicidi, musica e memoria di e con Nicola Gaggi e Francesco Belfiori.

Toni Nastasi (Nicola Gaggi), commissario inquieto e filosofeggiante, si ritrova alla Taverna dell’Ombra assieme al suo attendente, Renzo Tancini (Francesco Belfiori): l’inusuale luogo diviene scenario per approfondire una spinosa indagine in cui sono in ballo gli stessi ricordi del commissario. Nastasi non usa rivoltella e bruschi modi, ma le sei corde della chitarra a disposizione dei clienti della taverna: le canzoni lo aiutano a pensare, ricordare ed indagare. I due inquirenti, tra birra, musica e ricordi, cercheranno di far luce sulla “più carogna delle indagini” che hanno mai dovuto affrontare, quella su se stessi: sulla percezione di sé e del tempo che scorre…

L’impianto essenziale, i dialoghi serrati, la musica e le parole di Nicola Gaggi, l’ordito di un’indagine affrontata in un inusuale contesto, fanno di questo spettacolo un’opera che decostruisce i generi (musical, giallo, saggio scientifico e filosofico: ogni cosa non è ciò che sembra e si veste di abiti nuovi ed inconsueti) e finisce per coinvolgere la platea, ora impegnata a districare il caso giudiziario, ora tesa a percepire gli umani dilemmi dei due amici e colleghi.

Non è un giallo sotto forma di musical, alla fine non si scopre un assassino… (per quello c’è il romanzo), né un concerto con dialoghi: è altro, è una indagine sul tempo, a tempo di musica!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.