controlli-notturni-rafforzati-per-evitare-i-raid-degli-sciacalli-–-cronache-ancona

Controlli notturni rafforzati per evitare i raid degli sciacalli – Cronache Ancona

SENIGALLIA – Vigili del fuoco, forze dell’ordine, Protezione Civile e volontari delle croci di assistenza stanno lavorando senza sosta ormai da 24 ore in soccorso degli sfollati

Print Friendly, PDF & Email

Il lavoro delle forze dell’ordine nelle zone alluvionate del Senigalliese proseguirà stanotte, anche per evitare i raid degli sciacalli dopo la tempesta. Nella giornata di oggi sono stati effettuati numerosi interventi di soccorso e assistenza alla popolazione «in special modo nei confronti delle persone in condizioni particolarmente critiche. Per tutto il giorno le squadre dei vigili del fuoco delle Forze dell’Ordine, della Protezione Civile e dei Volontari hanno lavorato instancabilmente. – fa sapere il Comune di Senigallia che in questa emergenza è da ore in prima linea – Al fine di evitare episodi di “sciacallaggio” le zone alluvionate saranno controllate, durante le ore notturne, dalle Forze di Polizia».

In considerazione dell’elevato numero di richieste di idrovore, il Comune si è inoltre attivato per reperirne il maggior numero possibile in attesa dell’imminente arrivo delle colonne attrezzate inviate dalla Protezione civile nazionale.«Laddove cittadini e attività economiche decidano di provvedere autonomamente, sono invitate a conservare le ricevute di pagamento in vista del successive rimborso» ricorda il comunicato.

Anche la Croce Rossa Italiana è operativa sin dalla scorsa notte , ormai da 24 ore, con uomini e mezzi a supporto dei soccorsi alla popolazione colpita dal maltempo. Idrovore e soccorritori sono partiti dal Centro Operativo Emergenze di Avezzano e dal Centro Operativo Nazionale Emergenze di Roma per raggiungere il punto di smistamento a Cesano di Senigallia e supportare il Centro Operativo delle Marche. I soccorritori Cri hanno operato anche a Sassoferrato e Cagli, dove sono stati effettuati interventi da parte degli Operatori Polivalenti Soccorso Acquatico (Opsa) che hanno coadiuvato i pompieri nelle operazioni di soccorso ed evacuazione dei cittadini. Sono state poi svolte attività di assistenza alla popolazione anche in punti di accoglienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.