consorzio-alta-formazione-in-diritto-amministrativo:-la-regione-formalizza-l’adesione-–-cronache-ancona

Consorzio Alta Formazione in diritto amministrativo: la Regione formalizza l’adesione – Cronache Ancona

OSIMO – Per procedere la giunta Acquaroli attende solo il parere della Commissione consiliare competente. Staffolani (FdI): «Ringraziamo l’esecutivo regionale per l’attenzione e la sensibilità che ha usato verso gli osimani»

Print Friendly, PDF & Email

La Regione Marche rientra ufficialmente nel Consorzio per l’Alta Formazione e lo Sviluppo della Ricerca Scientifica in Diritto Amministrativo con sede a Palazzo Campana di Osimo. La decisione che era stata annunciata da tempo, è stata formalizzata con una delibera della giunta Acquaroli lo scorso 21 novembre. Per l’ok definitivo si attende solo il parere della Commissione consiliare competente. La quota di adesione al Consorzio – si legge nell’atto- ammonta a 10mila euro.

«Il Consorzio, da cui l’ente sovracomunale era dovuto uscire nel 2012 a seguito della legge Monti, era nato su iniziativa dell’ambasciatore osimano Balboni Acqua per essere scuola di alta formazione. – ricorda in una nota Michela Staffolani, coordinatrice di Fratelli d’Italia Osimo – In attesa del parere della Commissione consiliare competente che, siamo certi, non potrà che essere favorevole; ringraziamo la Giunta Acquaroli per l’attenzione e la sensibilità che ha usato verso Osimo e gli osimani. Questo importante passaggio sarà determinante per non far chiudere una delle poche scuole di formazione di pubblica amministrazione del centro Italia e, speriamo, per riportarla all’antico prestigio».

Tra gli enti componenti ordinari che partecipano al Consorzio ci sono anche gli atenei Unicam e Unimc, la Soprintendenza regionale delle Marche per i Beni e le attività culturali, l’Istituto Campana di Osimo. Sono invece componenti associati del Consorzio, l’Asur Marche ed i Comuni di Ancona e Pesaro. Il Comune di Osimo è invece uscito nel 2020.

Consorzio Alta Formazione in diritto amministrativo: il ritorno della Regione Marche

Consorzio alta formazione del diritto amministrativo, Giacchetti: «Lavoriamo per potenziarlo»

Consorzio Alta Formazione Diritto amministrativo, il Campana: «Il Comune non versa quote annuali»

«No all’uscita dal Consorzio per l’Alta Formazione in studi amministrativi»

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *