condominio-vandalizzato-da-mesi:-«hanno-anche-svuotato-un-estintore-per-poi-lanciarlo-dall'alto»-–-cronache-ancona

Condominio vandalizzato da mesi: «Hanno anche svuotato un estintore per poi lanciarlo dall'alto» – Cronache Ancona

CHIARAVALLE – I residenti hanno presentato una denuncia contro ignoti. «Quando li rimproveriamo, il più delle volte riceviamo risposte al limite della maleducazione, con bestemmie e improperi. Chiediamo maggiori controlli da parte delle Forze dell’Ordine»

Print Friendly, PDF & Email

Uno degli atti vandalici

«Degrado e pericolo per l’incolumità delle persone che vivono nel condominio Helios in via Jesi a Chiaravalle».

Non vanno per il sottile i residenti che, corredando il tutto con foto, testimoniano atti di vandalismo che vengono subiti «da circa 6 mesi a questa parte.

«Per quanto riguarda il pericolo, come condòmini – spiegano in una mail – abbiamo recentemente presentato una denuncia contro ignoti, in quanto alcuni personaggi si sono introdotti nel palazzo e, dopo aver svuotato un estintore, lo hanno gettato dall’alto, rischiando di provocare una tragedia nel caso l’oggetto avesse colpito persone».

Atti vandalici, follia, e «spesso noi condòmini siamo costretti ad ammonire taluni soggetti che siedono sopra le strutture condominiali di copertura dei garage, a rischio cedimento, poiché non adibiti a sostenere il peso delle

Una delle bottiglie rotte trovate nel condominio

persone. In caso di eventuale crollo, parliamo di un volo di circa 2 metri, con immaginabili conseguenze fisiche. Il più delle volte – proseguono – riceviamo risposte al limite della maleducazione, con bestemmie e improperi. Altre volte notiamo persone in evidente stato di alterazione psicofisica e maneggio di sostanze di dubbia natura: davanti ai nostri inviti a mantenere un atteggiamento decoroso, il tono delle risposte è pressoché identico».

I controlli delle Autorità «sono praticamente assenti – sostengono -, nonostante le ripetute e numerose segnalazioni al Comune di Chiaravalle, al sindaco e ai carabinieri, anche attraverso l’amministratrice.

La situazione è costantemente fuori controllo e nulla, di fatto, viene attuato per tutelare il decoro della zona e l’incolumità delle persone, a discapito dei residenti e dei cittadini che abitualmente sono di passaggio».

Una mail che ha «il fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e le Autorità competenti già invano invocate».

Bottiglie lasciate in giro

Vetri rotti

Altre bottiglie

Uno degli atti vandalici

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.