concorso-oss-estar:-le-aziende-continuano-a-non-voler-attingere-dalla-graduatoria-concorsuale.

Concorso OSS Estar: le aziende continuano a non voler attingere dalla graduatoria concorsuale.

Ci scrive Alessandro, Operatore Socio Sanitario: “a Firenze le aziende sanitarie continuano a non voler attingere dalla graduatoria concorsuale”.

Gentile redazione,

Vorrei con questa mail sottolineare come le aziende sanitarie, ed in particolare della Toscana, continuano a gestire in maniera poco chiara, e sicuramente onerosa, l’assunzione di personale.

Ho partecipato con molti colleghi al concorso per Oss per 1 posto a concorso, organizzato da Estar per la Regione Toscana. Estar ha organizzato il concorso offrendo la possibilità di iscriversi scegliendo l’area di destinazione, nel caso si fosse diventati vincitori, o idonei in caso di scorrimento della graduatoria. Nel Bando è prevista la possibilità che Estar utilizzi la graduatoria degli idonei oltre che per contratti a tempo indeterminato anche per contratti a tempo determinato.

Vi allego due delibere (Doc1 e Doc2) dell’azienda Universitaria Careggi, nel mese di febbraio si ravvisava la necessità dell’assunzione di 60 operatori socio sanitari a tempo indeterminato. Mentre nella seconda delibera di pochi giorni fa, Il Careggi prevede l’assunzione di 63 dipendenti Socio Sanitari con contratto a tempo determinato tramite l’agenzia interinale Orienta. Nella delibera nel Careggi c’è chiaramente scritto che la richiesta di personale a tempo determinato tramite agenzia è motivata “alla mancanza di graduatorie a cui attingere per procurarsi risorse”.

Quindi il Careggi non sa che esiste una graduatoria di personale Oss che ha superato un concorso a tempo indeterminato che si potrebbe assumere a tempo determinato? Quindi il Careggi non sa che ha anche un avviso pubblico per assunzione a tempo determinato? Quindi i 60 Oss che servivano a tempo indeterminato nel mese di febbraio diventano 63 che invece servono solo a tempo determinato dal mese di giugno a settembre corrente anno.

Conclusione pensando di risparmiare, non solo non si attinge da una graduatoria, formata di persone che hanno esperienza ed hanno superato un concorso difficile ed impegnativo, ma si preferisce assumere personale che, mi auguro, abbia superato un concorso ed abbia esperienza, semplicemente perché iscritta ad una agenzia interinale quale Orienta. Non mi si venga a dire poi che si entra nel Pubblico Impiego per concorso pubblico, non mi si venga a dire che l’obiettivo dei concorsi pubblici sia quello di scegliere il personale formato, preparato e meritevole, non mi si venga a dire che siamo tutti uguali (perché c’è qualcuno che è più uguale degli altri avendo “l’amico” che lavora nell’agenzia interinale che gli procura sempre il lavoro in ospedale), non mi si venga a dire che il Careggi poi è costretto a formare continuamente il personale in quanto vi è un continuo turnover del personale che va affiancato.

Rimane la tristezza che dopo la grave Pandemia che abbiamo attraversato, si continui con politiche di risparmio sul settore sanità, sullo sfruttamento dei lavoratori, sull’offerta sempre mediocre dei servizi sanitari, sulla crisi dei dipartimenti di pronto soccorso ed emergenze. In pratica si continua a perseguire la strada della sanità privata a tutti i costi e in tutte le forme, scoraggiando i lavoratori.

Autorizzo la pubblicazione del presente articolo.

Distinti Saluti.

Alessandro del Porto, OSS

Posizione 79 graduatoria Estar Firenze Centro

L’articolo Concorso OSS Estar: le aziende continuano a non voler attingere dalla graduatoria concorsuale. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.