civitanova-marche,-la-moglie-di-alika-ogorchukwu:-“mio-marito-ucciso-perche-di-colore”

Civitanova Marche, la moglie di Alika Ogorchukwu: “Mio marito ucciso perché di colore”

 

C’è tanta rabbia e un incolmabile dolore nelle parole e nelle lacrime versate dalla moglie di Alika Ogorchukwu, l’ambulante nigeriano ucciso a Civitanova Marche durante una lite in strada che ha portato all’arresto del 32enne Filippo Claudio Ferlazzo.

 

Mio marito è morto perché di colore, altrimenti come mai questo uomo non ha ucciso suo padre, o sua madre?”, commenta la donna alle telecamere di “Zona Bianca”, che durante la puntata di lunedì 1 agosto è tornata sulla vicenda per fare luce sugli ultimi sviluppi.

Quindi la moglie di Alika prosegue tornando sull’aggressione e manifesta tutto il suo disaccordo per chi è rimasto a guardare senza reagire: “Ho visto il video, ho visto che c’era della gente lì a guardare, a filmare senza nessun intervento. Questo mi fa piangere, come mi fa rabbia vedere il volto di mio marito in televisione, mentre l’uomo che l’ha ucciso non è mai stato mostrato. Perché? Tutto il mondo deve vedere la sua faccia”.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.