cibo-avariato-in-una-macelleria,-licenze-mancanti-in-un-fast-food:-‘piovono’-multe

Cibo avariato in una macelleria, licenze mancanti in un fast food: ‘piovono’ multe

Pattuglie della polizia agli Archi (Archivio)

Una macelleria islamica con il locale che presentava gravi carenze igienico sanitarie tanto da avere carne avariata e alimenti scaduti. Un vicino fast-food kebab che vendeva alcolici senza avere però la licenza per farlo.
E’ l’esito dei controlli eseguiti nel pomeriggio di ieri, agli Archi, da parte dei poliziotti della Squadra Amministrativa e di Sicurezza della questura insieme ai colleghi della Polizia Locale.
A seguito degli accertamenti effettuati nella macelleria, il titolare è stato sanzionato con due multe da 1.400 e 2.333 euro. Inoltre, è stata sequestrata carne ed altri alimenti per un peso complessivo di ben 128 chilogrammi.
Inoltre, è stato accertato che vendeva gli alimenti di importazione estera senza la relativa traduzione in italiano, violando il regolamento Cee di pertinenza. Questa violazione, contestata dagli agenti, comporterà l’ulteriore pagamento di una sanzione amministrativa da 2mila euro.
Presso un vicino kebab, dove non sono state riscontrate violazioni igienico-sanitarie, è stato accertato come il titolare vendesse appunto bevande alcoliche senza avere richiesta la licenza fiscale, obbligatoria per tutte le imprese che vendono al dettaglio o all’ingrosso prodotti contenenti alcol o che somministrano bevande alcoliche. Non era stato inoltre messo il previsto cartello di divieto di fumo e, pur avendo telecamere a circuito chiuso, mancavano pure i cartelli che informano della video-sorveglianza del locale, previsti dalla normativa europea sulla protezione dei dati.
Per la mancanza di licenza sugli alcolici dovrà pagare una sanzione di 516 euro, per quella del cartello di divieto di fumo 333 euro mentre per ciò che riguarda la mancata apposizione del cartello sulla video-sorveglianza verrà fatta una segnalazione al garante della Privacy.
I controlli, disposti congiuntamente dal questore di Ancona, d’accordo con il comandante della Polizia Locale dorica, proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.