caro-bollette,-nuovi-contributi-per-chi-e-in-difficolta-–-cronache-ancona

Caro bollette, nuovi contributi per chi è in difficoltà – Cronache Ancona

FALCONARA – Pubblicato questa mattina l’avviso che stanzia 150 euro a ciascun richiedente, a patto che nel corso del 2022 non abbia ricevuto altri sussidi. Previsti controlli anti-furbetti anche in collaborazione con Inps e Agenzia delle Entrate

Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Dal Comune di Falconara arrivano nuovi contributi per aiutare le famiglie in difficoltà a pagare le utenze di luce e gas, dopo quelli erogati l’estate scorsa. E’ stato pubblicato nella mattinata di oggi, lunedì 19 dicembre, il bando rivolto ai cittadini residenti a Falconara, con Isee fino a 20mila euro, intestatari di un contratto di luce e gas per la propria abitazione. Fino a esaurimento fondi, in ordine di presentazione della domanda, il Comune – fa sapere l’ente in una nota – erogherà un contributo di 150 euro a ciascun richiedente, a patto che nel corso del 2022 non abbia ricevuto altri sussidi per il pagamento delle utenze e non abbia ricevuto gli aiuti erogati con il bando del luglio scorso, relativo anche ai canoni di affitto. Le domande di contributo vanno presentate attraverso il modulo apposito, disponibile nella sede di Palazzo Bianchi (piazza del Municipio 1) o scaricabile dal sito internet del Comune attraverso il seguente  link.

Vanno indirizzate al Comune di Falconara Marittima, Settore IV Servizi alla Persona e alla Collettività, Uoc Attività e Servizi Sociali. Possono essere consegnate a mano all’ufficio Protocollo (al Castello di piazza Carducci), oppure agli uffici dei Servizi sociali previo appuntamento telefonico ai numeri 071/9177836-0719177831 presso la sede comunale di Palazzo Bianchi. In alternativa si può inviare una Pec all’indirizzo comune.falconara.protocollo@emarche.it. Alle domande va allegata copia di un documento di riconoscimento in corso di validità e una copia delle utenze domestiche di energia e gas pagate o non pagate riferite a sei mesi precedenti la data dell’istanza, intestate alla persona richiedente il contributo. Resta inoltre aperto fino al 17 febbraio 2023 il bando per la concessione di contributi per gli inquilini morosi incolpevoli relativo all’anno 2022: l’avviso e il modello per presentare domanda sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune al seguente link.

«L’amministrazione comunale – prosegue il comunicato –  effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini della partecipazione al presente bando e il monitoraggio potrà essere portato avanti d’intesa con l’Inps e con l’Agenzia delle Entrate. Si ricorda che chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Il Comune effettua controlli avvalendosi degli archivi in proprio possesso e provvedendo a ogni adempimento conseguente alla non veridicità dei dati dichiarati, inclusa la comunicazione all’Inps di eventuali dichiarazioni mendaci. Anche in esito a tali controlli, l’ente locale potrà segnalare all’Agenzia delle Entrate i nominativi dei soggetti ai fini della programmazione, secondo criteri selettivi, dell’attività di accertamento della Guardia di Finanza. In caso di dubbia attendibilità delle dichiarazioni il Comune richiede all’interessato la documentazione. Qualora il cittadino si rifiuti, in sede di controllo, di presentare la documentazione richiesta, decade immediatamente dal beneficio». 

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *