avvicendamento-alla-compagnia-carabinieri-di-jesi:-il-maggiore-vergari-ai-saluti,-si-insedia-il-capitano-balsamo-–-centropagina

Avvicendamento alla Compagnia Carabinieri di Jesi: il Maggiore Vergari ai saluti, si insedia il Capitano Balsamo – CentroPagina

JESI – Cambio al vertice dell’Arma Jesina. Il Maggiore Simone Vergari lascia Jesi per la capitale, dove andrà a operare al comando della Sezione operativa centrale del Reparto operativo Carabinieri per la Tutela Agroalimentare. Prenderà ufficialmente servizio il 5 settembre, data in cui si insedierà il suo sostituto, il Capitano Elpidio Balsamo, 48 anni brindisino, proveniente dalla Compagnia di Fossano (Cuneo). Oggi giornata di saluti, di commiato per l’uno, di presentazione per l’altro. In mattinata il primo saluto è stato dal vescovo Gerardo Rocconi, poi dal sindaco Lorenzo Fiordelmondo. E l’incontro con la stampa nella sala conferenze della Caserma di corso Matteotti.

Il Maggiore Vergari raccoglie i ricordi dei suoi quattro anni e mezzo di comando della Compagnia di Jesi e cerca, non senza commozione, di stilare l’elenco completo delle persone a cui dire “grazie”. In testa ci sono i suoi militari: i comandanti delle 10 Stazioni dipendenti, il Nucleo Radiomobile, la Centrale operativa. Tutti, fino all’ultimo carabiniere in servizio. «Uomini leali e ottimi professionisti». Li definisce così il Maggiore Vergari e aggiunge: «Mi sono stati sempre vicini, tutti, hanno dato il loro meglio nel momento più difficile della pandemia che ha centrato gli anni del mio comando segnandolo in maniera impressionante». Proprio la pandemia ha segnato profondamente gli ultimi due anni di lavoro del Maggiore e di tutti i Carabinieri, chiamati a dare risposte certe in un mare di dubbi e di paure. «In centrale operativa eravamo diventati l’help-desk dei cittadini». Momento in cui l’Arma ha sempre saputo rispondere con grande attenzione alle esigenze dei cittadini, con la presenza («spesso ci chiamavano anche solo per avere una parola di conforto per scacciare la solitudine del lockdown») e con azioni di aiuto concrete (accompagnare gli anziani a ritirare la pensione alle Poste o portare soccorso, farmaci e cibo alle persone sole affiancando la Protezione civile).

«Durante il lockdown e nei mesi successivi abbiamo riscontrato da parte dei cittadini tanta educazione civica e grande rispetto per l’Arma. Il mio grazie va alla città di Jesi, che porterò sempre nel cuore anche perché qui è nata mia figlia». Ha un legame indiretto con Jesi anche il neo comandante, il Capitano Elpidio Balsamo, arrivato con la famiglia da pochi giorni. Anche lui parla di suo figlio. «Jesi è una città stimolante – esordisce il Capitano – anche culturalmente. Nella città dove è nato Federico II, arrivo con gioia. Non a caso mio figlio si chiama Manfredi, come il primogenito dell’Imperatore». Impegnato a conoscere il territorio e il suo tessuto sociale, il Capitano confida che tra pochi giorni il suo ragazzo inizierà le scuole medie ed è entusiasta della vita del padre, fatta di trasferimenti, nuove conoscenze, nuovi posti.

Il Cap. Elpidio Balsamo e il Magg.Simone Vergari

Il curriculum del Capitano Balsamo

Originario di Brindisi, proviene dalla Compagnia di Fossano che ha guidato dal 2017. Si è arruolato a 17 anni, nel 1993, col consenso dei genitori e ha frequentato il Corso allievi Sottufficiali dell’Arma. Completato il biennio di formazione presso la Scuola Allievi Sottufficiali (presso i Battaglioni di Vel­letri e Vicenza) è stato destinato al Comando Legio­ne Carabinieri Sicilia presso le Stazioni di Alimena e Bompietro (Palermo) come vicecomandante, poi presso la Sta­zio­ne di Resuttano (Caltanis­setta) come comandante (dal 2000 al 2009). Tra giugno 2005 e gennaio 2006 è stato impiegato nella missione mi­litare di pace “Joint En­ter­prise” in Kosovo, presso il Reggimento Msu a Pristina al contingente militare Na­to-K For. Comandante di squadra presso la Com­pagnia Opera­tiva Bravo del Battaglione Msu a Pristina e comandante del distaccamento della stessa com­pagnia a Gnjlane (Ko­so­vo) poi della Multinational Bri­gade East (Usa) è stato promosso al grado di sottotenente. Poi il 50° corso presso la Scuola Uf­ficiali Carabinieri di Roma a seguito del quale, nel settembre 2010 è stato assegnato al Nucleo Ope­ra­tivo e Radiomobile del­la Com­­pagnia Carabinieri di Barletta come comandante. Sono seguite le esperienze come comandante presso la Tenenza Ca­rabi­nieri di Ribe­ra (Agrigento, 2014) e poi Fossano (2017).

ll neo Comandante della Compagnia Carabinieri di Jesi Capitano Elpidio Balsamo


L’impegno

«Raccolgo scarponi pesanti per continuare un percorso importante – ha detto Elpidio Balsamo – le priorità saranno sempre vicinanza al cittadino e controllo del territorio». Proprio relativamente al controllo del territorio, il Maggiore Vergari ha evidenziato l’impegno dei militari per ripristinare una situazione di vivibilità al parco del Vallato dove spacciatori e vandali sono stati letteralmente messi alle corde con continue operazioni («abbiamo potuto contare sulla collaborazione del Commissariato e ringrazio il dirigente dottor Mario Sica, che è un amico oltre che un collega», ha detto Vergari). Migrati ai giardini Orti Pace, i pusher di zona sono stati costretti alla ritirata strategica dopo una serie di arresti e denunce. «Su questi luoghi i Carabinieri continueranno a vigilare – ha assicurato il Maggiore consegnando l’incarico al successore – così come abbiamo lavorato per prevenire i furti in abitazione, riuscendo a ridurli del 40% almeno nel periodo estivo». Il Maggiore ha ricordato che a fronte del bel risultato del calo dei furti (scoperti circa la metà) c’è stato un grande lavoro delle pattuglie sul territorio, tra la gente. E ha sottolineato l’importante ruolo svolto dal suo vice, il Capitano Giovanni Delfino e del Luogotenente Fiorello Rossi, comandante della Stazione di Jesi. «La vicinanza alle persone sarà uno degli obiettivi che perseguirò insieme ai Carabinieri della Compagnia – assicura Balsamo – questa uniforme ci rende servi dei cittadini, vorrei che la caserma diventasse la casa della gente, dove venire senza timore anche solo per un consiglio.

Il Maggiore Vergari è stato destinato a Roma
L’avvicendamento tra il Maggiore Simone Vergari e il Capitano Elpidio Balsamo

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.