anziani-soli-in-casa,-i-poliziotti-aiutano-due-ultra-90enni-in-difficolta-–-cronache-ancona

Anziani soli in casa, i poliziotti aiutano due ultra 90enni in difficoltà – Cronache Ancona

ANCONA – La prima richiesta di soccorso è arrivata ieri sera da un 92enne che non trovando le chiavi sosteneva di non esserte in grado di aprire il portone dell’abitazione per uscire, la seconda stamattina alle 5 per una 93enne caduta nel suo appartamento che non riusciva invece a rialzarsi

Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

I poliziotti della questura di Ancona in aiuto di due anziani nell’arco di poche ore. Nella serata di ieri la Squadra Volanti della Questura di Ancona è intervenuta in soccorso di un anziano di 92 anni. L’uomo aveva segnalato di non essere in grado di aprire il portone di casa e di uscire in quanto, a suo dire, ignoti si erano introdotti poco prima nella sua abitazione prendendo le chiavi e chiudendolo dall’esterno con tutte le mandate. Gli operatori intervenuti hanno deciso di accedere nell’appartamento passando attraverso una finestra posizionata sulla tromba delle scale del palazzo per poi saltare, con particolare sprezzo del pericolo, su di una struttura che consentiva di arrampicarsi sino al balcone dell’anziano. Una volta all’interno, gli operatori hanno trovato l’uomo in stato di agitazione, particolarmente confuso e, comprendendo la situazione di smarrimento dell’anziano, dopo un breve accertamento, hanno rinvenuto le chiavi sul comodino della camera da letto riuscendo ad aprire la porta d’ingresso. Valutate le condizioni dell’appartamento e dell’anziano signore, gli agenti di Polizia hanno richiesto l’intervento di personale sanitario che, giunti sul posto, lo hanno trasportato presso il locale nosocomio di Torrette per più approfonditi accertamenti medici.

Alle ore 5 di stamane, invece la locale Sala Operativa è stata allertata da un residente di via Trento che riferiva di udire una persona gridare e chiedere aiuto senza riuscire a capire da dove provenisse la richiesta. Giunti sul posto gli agenti non udivano nulla di quanto segnalato, ma decidevano comunque di stazionare nella zona per maggior sicurezza. Dopo 15 minuti circa, i poliziotti hanno avvertito un debole lamento provenire da un condominio e hanno chiesto ad un condomino di poter entrare nel palazzo. Riusciti ad accedere, restavano in ascolto fino a quando, giunti al terzo piano, udivano un lamento giungere da uno degli appartamenti e tentavano di stabilire una conversazione con la persona all’interno. Si trattava di una anziana anconetana di 93anni, che debolmente riferiva di trovarsi sola in casa e di essere caduta, motivo per cui non riusciva ad aprire la porta, chiusa dall’interno. Considerata la criticità, tramite Sala Operativa è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco e del personale sanitario che, giunti poco dopo, riuscivano ad aprire la porta e a soccorrere l’anziana. Il personale sanitario effettuate le prime cure mediche ha poi deciso di trasportare la donna al presidio ospedaliero dell’Inrca di Ancona per accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.